Dottoressa Elisabetta Canitano

La dottoressa Elisabetta Canitano, ginecologa presso la ASL Roma 3, è responsabile del secondo livello dello screening per il cervicocarcinoma,

Elisabetta CanitanoLa dottoressa Elisabetta Canitano, ginecologa presso la ASL Roma 3, responsabile del secondo livello dello screening per il cervicocarcinoma, lavora in due Consultori e in altri servizi per le malattie sessualmente trasmesse e il basso tratto genitale.

Presidente dell’Associazione Vita di donna, www.vitadidonna.it, consorziata con la Casa Internazionale delle donne in via della Lungara 19, dove gestisce uno sportello per l’assistenza ginecologica e ostetrica a offerta libera.

 

Fonti / Bibliografia

  • Vitadidonna.it - Donna - Salute - LavoroDonna, Associazione Vita di Donna Onlus, informazione sulla salute e sulle malattie delle donne. La salute della donna con notizie mediche su gravidanza, ginecologia, allattamento,farmaci e benessere.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Articoli di Dottoressa Elisabetta Canitano

Mini pillola e assenza delle mestruazioni

Durante l'assunzione del contraccettivo orale a base di solo progesterone è frequente l'amenorrea.   »

Faccio o non faccio il test di gravidanza?

La decisione di effettuare il test di gravidanza spetta alla donna, tuttavia essendo un esame fai-da-te non invasivo (se eseguito sulle urine) non rende necessario ragionare più di tanto sull'opportunità di farlo.   »

Problemi dopo l’inserimento dell’anello contraccettivo

Ogni donna risponde alla contraccezione ormonale in modo diverso e anche non sempre prevedibile, ma una una cosa è certa: se un metodo causa la comparsa di effetti indesiderati significativi non si può usare.   »

Estroprogestinici e assenza del sanguinamento

Non c'è da preoccuparsi se, durante l'impiego di un contraccettivo ormonale (per esempio, pillola), nei giorni di intervallo la pseudo mestruazione non compare.   »

Anello inserito in ritardo: potrei essere incinta?

Il contraccettivo ormonale (pillola, cerotto, anello) impedisce l'instaurarsi di una gravidanza solo se viene usato correttamente.   »

Prima pillola del blister dimenticata

Dimenticare di assumere la prima pillola del blister non garantisce più una sufficiente protezione contraccettiva: per tutto il mese è meglio usare anche il profilattico.   »

Pillola dimenticata: seguire o no le indicazioni del “bugiardino”?

Quando si dimentica di assumere una compressa contraccettiva è bene fare quel che suggerisce il foglietto di accompagnamento.   »

Tre pillole dimenticate: che fare?

Quando la pillola viene assunta irregolarmente la sua efficacia contraccettiva non è più garantita.   »

Rapporto non protetto a un mese dall’aborto

Durante l'età fertile, anche il mese successivo a un'interruzione della gravidanza si può concepire in caso di rapoorti sessuali non protetti.   »

Pillola contraccettiva e mestruazioni che non arrivano

Con le pillole di ultima generazione è normale che non si verifichi il sanguinamento mensile.   »

Pagina 2 di 10
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dolori mestruali spariti da quando è iniziata la ricerca di una gravidanza

29/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una spiegazione strettamente scientifica alla scomparsa della dismenorrea nel momento in cui si hanno rapporti sessuali non protetti non esiste, tuttavia il fatto stesso che a volte accada rende l'eventualità possibile.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti