Dottoressa Federica D’Avanzo

La dott.ssa Federica D'Avanzo è una psicologa, psicoterapeuta regolarmente iscritta all’Albo degli Psicologi della Lombardia con numero di iscrizione 03/13407.

Dottoressa Federica D'AvanzoHa conseguito la laurea in Psicologia Clinica e Neuropsicologia presso l’Università degli studi di Milano Bicocca e il diploma di specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica dell’Adolescente e del Giovane Adulto presso la scuola Arpad Minotauro. Ha conseguito un Master di primo livello sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento e fa parte dell’equipe 64 accreditata per la diagnosi e certificazione dei DSA dell’ASST Brianza. Ha inoltre concluso una formazione sulle tecniche di rilassamento presso la Società Italiana di Psicoterapia Integrata per lo sviluppo sociale, SIPISS.

Svolge da diversi anni attività clinica presso i Centri Polifunzionali della Cooperativa Sociosfera Onlus e presso lo studio privato. Ha esperienze variegate di progetti di prevenzione in scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado sui territori di Milano, Monza e Brianza.

Ha scritto con il dottor Diego Miscioscia il libro “Ri-svegliare la scuola. Quando la scuola incrocia l’adolescenza”, edizioni La Meridiana.

La dottoressa è in attesa del suo primo bambino: sa già che è un maschietto. Lo chiamerà Edoardo.

Sito internet:

https://psicologocapriate.com/

Pagina Facebook:

https://www.facebook.com/PsicoterapeutaCapriateSanGervasio

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sbadigli nel sonno: è normale che accada?

Durante il sonno, lo sbadiglio non è immediatamente giustificabile. Per comprendere perché un bimbo sbadiglia dormendo, occorre prendere in considerazione vari aspetti.   »

Nonni che baciano sulla bocca il bambino: che grande sbaglio!

Il bacio sulla bocca è un gesto che appartiene al mondo degli adulti, quindi è sbagliato che i nonni se lo scambino con i nipotini. A maggior ragione se la mamma lo ha vietato.   »

Cosa deve mangiare a un anno di vita?

Le più recenti linee guida suggeriscono che dallo svezzamento in avanti il bambino dovrebbe mangiare gli stessi pasti del resto della famiglia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti