Professoressa Anna Maria Marconi

Professoressa Anna Maria Marconi, direttore del Dipartimento di ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Universitario San Paolo di Milano

 

Anna Maria MarconiAnna Maria Marconi

Professore Ordinario UniMi

Dipartimento di Scienze della Salute San Paolo

Direttore Scuola di Specialità di Ostetricia e Ginecologia UniMi

Direttore Ostetricia & Ginecologia

Ospedale San Paolo – Polo Universitario

ASST Santi Paolo e Carlo

Via A di Rudinì, 8 – 20142 Milano

Su BimbiSanieBelli.it risponde a domande sulle gravidanze patologiche, cioè complicate da problemi precedenti il concepimento o subentrati a gestazione iniziata – le sue risposte 

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Articoli di Professoressa Anna Maria Marconi

Dubbi sul referto di un esame istologico

Ci sono risultati che in effetti possono sollevare interrogativi, quindi è giusto cercare di comprendere come realmente stanno le cose.  »

Paura prima del risultato dell’esame istologico

Non ha senso fare congetture (magari pensando al peggio) prima di aver conosciuto l'esito di un'indagine medica.   »

Amniocentesi o no? Questo è il dilemma

L'amniocentesi è il mezzo più attendibile per togliersi ogni dubbio sulla salute del bambino, ma sull'opportunità di effettuarla deve decidere la futura mamma.   »

Camera gestazionale vuota a sei settimane

In sesta settimana, se l'ecografia individua il sacco gestazionale senza l'embrione al suo interno significa che la gravidanza non è evolutiva.  »

Gardnerella in gravidanza: ci sono rischi?

Sela vaginosi batterica viene curata in modo opportuno, non interferisce sul buon andamento della gravidanza.   »

Distacco amniocoriale: è vero che non occorre il riposo assoluto?

In caso di distacco amniocoriale non occorre mettersi a letto, ma allo stesso tempo è bene anche non affrontare sforzi fisici.   »

Gravidanza con fibroma

I fibromi tendono a crescere in gravidanza, soprattutto nelle prime settimane, su stimolazione ormonale.   »

Terzo cesareo a poca distanza dal secondo: ci sono rischi?

A inizio gravidanza è impossibile quantificare i rischi legati a un terzo cesareo, tuttavia è possibile che complicazioni non ve ne siano.   »

Sanguinamento in gravidanza dopo asportanzione di un polipo

Qualsiasi sanguinamento durante i nove esi di gestazione va sottoposto all'attenzione del ginecologo curante.   »

Evolverà o no la gravidanza?

Fino a quando non si rendono visibili segni inequivocabili, non ha molto senso fare previsioni circa la possibilità che la gravidanza prosegua o no.  »

Pagina 1 di 4
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti