A tavola con il buonumore

Silvia Camarda A cura di Silvia Camarda Pubblicato il 06/05/2021 Aggiornato il 06/05/2021

Vuoi ridurre stress, stanchezza e ansia? Mangia cioccolato, carni bianche e frutta secca, alimenti che apportano benessere, rilassatezza e anche… il buonumore

A tavola con il buonumore

Anche a tavola si può trovare il buonumore, soprattutto in tempi di pandemia, che secondo l’Oms ha provocato la “stanchezza da covid-19” o “pandemic fatigue” nel 60% degli europei! Basta saper scegliere gli alimenti giusti e le pratiche del benessere più idonee.

Alimenti che fanno bene al corpo e alla mente

In occasione della giornata della felicità, Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo dell’Università Campus biomedico di Roma e Paola Medde, psicologa-psicoterapeuta, hanno individuato alcuni alimenti e pratiche che favoriscono il buonumore e fanno bene alla mente e al fisico.

I 7 cibi della felicità

Secondo il dottor Piretta gli alimenti che non dovrebbero mai mancare nella dieta per garantire il benessere sono i seguenti:

1.     Cioccolato fondente. È considerato un antidepressivo naturale. Grazie al suo aroma, gusto e contenuto di triptofano e teobromina, stimola le endorfine e aumenta la produzione di serotonina, “l’ormone della felicità”.

2.     Carni bianche. Pollo e tacchino sono carni ricche di triptofano, l’amminoacido essenziale precursore della sintesi della serotonina. Inoltre sono cibi leggeri e nutrienti, facilmente digeribili.

3.     Frutta secca (noci, nocciole, mandorle, pistacchi).  È fonte di vitamina B1, acido folico e zinco, sostanze capaci di superare gli stati depressivi. Inoltre è ricca di magnesio, un minerale che contribuisce al rilassamento muscolare, conferendo sensazione di rilassatezza e riposo.

4.     Cereali integrali (pasta, riso e pane). Ricchi di carboidrati, sono da prediligere quelli integrali perché più ricchi di sostanze che apportano buonumore e senso di benessere, come magnesio e selenio.

5.     Pesce azzurro. Alici, sardine, acciughe sono fonti di acidi grassi omega 3 che influenzano lo sviluppo del sistema nervoso e il rilascio di serotonina e dopamina, l’ormone dell’euforia.

6.     Semi di sesamo, zucca e avocado. Grazie al loro alto contenuto di tirosina, stimolano una maggior produzione di dopamina, ormone che aumenta il senso di piacere e appagamento.

7.     Semi di girasole. Ricchi di magnesio e vitamina B6, sostanze che riducono stress, ansia e stanchezza.

Attenzione alle diverse età

Ci sono poi consigli personalizzati in base all’età.

Per gli anziani la dottoressa Medde raccomanda di fare una breve passeggiata all’aperto e un po’ di giardinaggio con le proprie piante a casa, pratiche che aiuterebbero a superare il senso di solitudine, a distrarsi e a ritrovare il sorriso. A tavola poi suggerisce di scegliere con cura gli abbinamenti, come pollo o tacchino con ananas, perché “Da una parte – spiega Piretta – la vitamina C dell’ananas favorisce l’assorbimento del ferro del pollo e aumenta le difese immunitarie. Dall’altra il frutto è ricco di bromelina, un enzima che stimola la digestione delle proteine e libera il triptofano per dare benessere”.

Per gli adulti suggerisce di condividere attività con i più piccoli, per esempio preparando e cucinando insieme. In questo modo tutti si divertiranno e, inoltre, gli adulti potranno dare il buon esempio ai bambini che tendono ad assorbire gli umori dei grandi. La “condivisione” è indispensabile anche per i più giovani, bambini e adolescenti.

 
 
 

Da sapere

Oltre a una sana alimentazione, il benessere psicofisico è garantito anche da una regolare attività fisica. Il movimento, infatti, stimola la produzione di alcuni ormoni della felicità, come la serotonina e la dopamina.

Fonti / Bibliografia

  • HomeUniversità Campus Bio-Medico di Roma
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti