Sigarette elettroniche: attenzione agli incidenti che coinvolgono i bambini

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/04/2014 Aggiornato il 30/04/2014

Le sigarette elettroniche provocano intossicazioni e avvelenamenti. Casi in aumento tra i bambini 

Sigarette elettroniche: attenzione agli incidenti che coinvolgono i bambini

Sulla loro utilità ed efficacia si sta ancora dibattendo. Secondi alcuni le sigarette elettroniche (e-cig) sono utilissime per smettere di fumare, mentre per altri non rappresentano la soluzione ideale. Quel che è certo è che non sono sicure quando in casa ci sono dei bambini. La conferma arriva da uno studio condotto dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dal Centro antiveleni di Milano, dal 2010 al 2013.

In totale 172 casi

Secondo i dati raccolti, gli incidenti nei bambini dovuti alle sigarette elettroniche sono in aumento. Nel 2010 e 2011 si è registrato un solo caso, mentre nel 2012 se ne sono verificati 41. Nei primi sei mesi dello scorso anno si è arrivati addirittura a 129 incidenti, per un totale di 172.

Perché sono pericolose

Ma cos’è che rende le sigarette elettroniche così pericolose? Secondo gli esperti i più piccoli, maneggiando le loro ricariche, possono intossicarsi e rischiare addirittura l’avvelenamento. Nella maggior parte dei casi compaiono irritazione di gola e occhi e dolore agli occhi. Più raramente si manifestano disturbi gastroenterici.

Come evitare i rischi

Per questa ragione, è essenziale che gli adulti conservino le e-cig e soprattutto le loro ricariche in posti inaccessibili per i bambini. Infatti, i più piccoli, spinti dalla loro curiosità e dal loro senso di esplorazione, sono attratti da questi dispositivi e dai liquidi. Maneggiandoli posso finire con l’ingoiarli e andare incontro a diversi disturbi. Lo studio rivela, comunque, che nemmeno gli adulti sono immuni dalle intossicazioni dovute alle ricariche delle e-cig.  Nell’85% dei casi, l’intossicazione è stata dovuta alla perdita di miscela dalla sigaretta in uso, mentre in sette casi c’è stato un errore: in pratica, la persona ha scambiato il liquido di ricarica con dei farmaci. 

In breve

NON DIMOSTRATO L’EFFETTO “DISSASUORE”

Le e-cig rappresentano un pericolo anche per un altro motivo: secondo alcuni studi, incoraggiano bambini e ragazzi a provare le sigarette vere.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti