Vaschette e fasciatoi: guida agli accessori per il bagnetto

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 21/05/2013 Aggiornato il 21/05/2013

Per un bagnetto divertente e senza problemi, servono gli accessori giusti: ecco come scegliere vaschette, adattatori per la vasca da bagno e fasciatoi

Vaschette e fasciatoi: guida agli accessori per il bagnetto

Sono gli acquisti indispensabili per il bebè: vaschetta e fasciatoio aiutano fin dai primi giorni di vita le operazioni di igiene e pulizia del bimbo.  In commercio esistono tanti tipi di vaschette e di fasciatoi, ma occorre scegliere in base alle proprie esigenze e alla sicurezza. Da ricordare sempre che vaschette e fasciatoi si utilizzano di sicuro per tutto il primo anno di vita, spesso anche oltre.

IL FASCIATOIO

Ecco le tipologie di fasciatoi più comuni.

con la cassettiera

La tipologia più classica di fasciatoio è quella formata da una struttura di sostegno fissa, in genere dotata di cassetti dove sistemare il guardaroba del bebè, e da una superficie morbida e imbottita, sulla quale appoggiare comodamente il piccolo al momento del cambio. Sotto questo ripiano è, di solito, alloggiata la vaschetta per il bagnetto removibile, dotata nella maggior parte dei casi di tubo di scarico che facilita l’operazione di svuotamento dell’acqua, una volta terminata la pulizia del bambino. Quando il piccolo è cresciuto si può estrarre la vaschetta dalla cassettiera, guadagnando lo spazio per un altro cassetto; togliendo poi anche il ripiano-fasciatoio imbottito, rimane una vera e propria cassettiera da sistemare nella cameretta del bambino, quando sarà più grandicello.

il tipo essenziale

Si tratta di bagnetti fasciatoi comodi e semplici, composti da un telaio lineare, su cui sono fissati un ripiano imbottito e la vaschetta, e da uno o due ripiani portaoggetti. Sono modelli molto pratici in quanto possono essere posizionati anche in bagno, in modo da semplificare l’operazione di riempimento e svuotamento della vaschetta, e di solito sono dotati di ruote che agevolano il trasferimento del fasciatoio, se necessario, da una stanza all’altra.

nella versione “da viaggio”

Si tratta di un tipo di fasciatoio pieghevole, ideale sia per chi ha poco spazio in casa sia per portarlo sempre con sé anche quando si viaggia. Ripiegato prende la forma di una valigetta e spesso è dotato di comodi scomparti portaoggetti. Aperto, si trasforma in un fasciatoio imbottito per poter cambiare agevolmente il bebè ovunque.

LA VASCHETTA

La vaschetta è un accessorio molto utile, in quanto consente di lavare il bimbo con facilità e in tutta sicurezza. Grazie alle dimensioni ridotte, rispetto alla vasca da bagno, inoltre, l’acqua rimane calda più a lungo e il bebè si sente più a suo agio.

Rappresenta, quindi, la soluzione ottimale per il bagnetto del piccolo, specie se si dispone di un fasciatoio per il cambio del pannolino privo di vaschetta. In plastica, leggera ed economica, può essere trasportata con facilità ed inserita direttamente nella vasca da bagno.

Cosa verificare all’acquisto

Al momento dell’acquisto è importante verificare che risponda ad alcune caratteristiche:

⇒ la forma anatomica: è studiata per adattarsi al corpo del piccolo, aiutandolo a mantenere la posizione più comoda e sicura. Questi modelli consentono al bimbo di fare il bagnetto con la massima libertà e senza alcun pericolo, anche se risultano più ingombranti di altri più tradizionali;

⇒ il tubo di scarico: in alcuni modelli la vaschetta è inserita all’interno del mobile fasciatoio; in questo caso il tubo consente di svuotare la vaschetta velocemente e senza il rischio di bagnare tutto intorno;

⇒ gli adattatori per la vasca da bagno: assicurano la massima stabilità alla vaschetta, consentendo al piccolo di muoversi tranquillamente;

⇒ i vani portaoggetti: inseriti all’interno della vaschetta stessa permettono di avere a portata di mano i detergenti e i giochini del bebè. La prima regola di sicurezza, infatti, per il bagnetto è quella di non lasciare mai incustodito il piccolo mentre è in acqua, ecco perché è bene avere il necessario per lavarlo a portata di mano.

In breve

ATTENZIONE ALLA SICUREZZA

Prima dell’acquisto di ogni accessorio per il bebè, è bene controllarne la sicurezza, verificando che sia stabile, privo di parti spigolose e realizzato in materiale atossico.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho usato un coltello sporco: rischio la toxoplasmosi?
19/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Se non si è immune alla toxoplasmosi, durante la gravidanza è sempre meglio non usare lo stesso coltello sia per sbucciare la frutta non lavata sia per affettarla.   »

Fibroma e gravidanza
05/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono fibromi che per collocazione e dimensione non interferiscono sulla possibilità di iniziare e portare a termine una gravidanza,  »

Terzo cesareo a due anni dal secondo: quali pericoli?
22/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

In realtà i rischi legati a un terzo cesareo sono più o meno gli stessi dei due cesarei precedenti.   »

Fai la tua domanda agli specialisti