Affinità di coppia: lo dice la scienza

Lorenzo Marsili A cura di Lorenzo Marsili Pubblicato il 26/11/2018 Aggiornato il 26/11/2018

Essere sicuri di essere in affinità con un’altra persona non è una cosa scontata. Spesso ci chiediamo se possiamo piacere o meno. La scienza svela i segnali che possono far capire se c’è affinità di coppia

Affinità di coppia: lo dice la scienza

Quando si deve incontrare per la prima volta una persona la domanda che normalmente ci si pone è “le piacerò?”. Che si tratti di un possibile partner o di un nuovo collega, il quesito resta però spesso senza risposta. Anche dopo i primi incontri, è infatti difficile comprendere se esiste o meno una affinità di coppia. In aiuto arriva la scienza, che svela alcuni segnali universali che possono aiutare a rendere meno incerta la questione.

Approcci universali

Contrariamente a quanto si possa immaginare, uomini e donne attuano spesso gli stessi atteggiamenti durante il flirt. A rivelarlo è una ricerca dell’Università di Alberta, Canada, che ha preso in esame oltre 300 studi per valutare i comportamenti messi in atto quando ci piace qualcuno o miriamo a conquistarne fiducia. La scoperta più interessante è che esistono davvero poche differenze di approccio nelle diverse culture.

Vicinanza, dialogo e sguardo

Il primo segnale di affinità di coppia è da ricercare nella vicinanza fisica. Emulare movimenti e comportamenti della persona che ci interessa conquistare è un’indicazione molto significativa. In questo modo è come se si tendesse a creare un’affinità comunicativa basata sui gesti. Il secondo inequivocabile segno è la voglia di avviare per primi la comunicazione, magari tenendo un costante contatto visivo e guardando negli occhi chi ci sta difronte. Anche annuire, sorridere e ridere di gusto aiutano a scorgere il fiorire di una affinità di coppia, fornendo indizi che anche la scienza indica come una positiva risoluzione dell’atavico quesito “gli piacerò?”

 

 

 
 
 

Da sapere!

Muovere i capelli, inclinare il volto o protendersi verso la persona con cui parliamo non sono invece comportamenti in grado di rivelare una affinità o una attrazione.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti