Il matrimonio regala forza e salute? Pare proprio di sì

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 25/03/2019 Aggiornato il 25/03/2019

Sposarsi farebbe bene non solo al cuore, ma anche al fisico. Stando a uno studio, infatti, il matrimonio rende più agili, forti e allenati

Il matrimonio regala forza e salute? Pare proprio di sì

Chi l’ha detto che il matrimonio fa male alla coppia? Non solo regala tanti momenti felici ed emozioni intense, aiuta a crescere e a non sentirsi soli, ma fa bene anche a livello fisico, rafforzando l’organismo e rendendo più agili. A dirlo uno studio condotto da un’équipe di medici inglesi, dell’University College London, e pubblicato sulla rivista Plos One. 

Una ricerca molto ampia

La ricerca ha coinvolto un ampio numero di persone con più di 50 anni. Gli autori le hanno divise in quattro gruppi sulla base dello stato civile: sposate, vedove, divorziate, mai sposate. Quindi, hanno chiesto loro di rispondere a una serie di questionari riguardanti lo stile di vita e le hanno sottoposti a una serie di test, per valutare lo stato di salute. Lo scopo era capire se il fatto di avere un’unione duratura, sancita da un matrimonio, potesse influenzare in qualche modo le prestazioni e la forma fisica.

Gli sposati camminano più velocemente

Dall’analisi dei risultati è emerso innanzitutto che il matrimonio si associa a una maggiore velocità di cammino. Durante la prova in cui i partecipanti sono stati invitati a camminare lungo un certo percorso: le performance migliori sono state registrate dal gruppo degli sposati. Nel dettaglio, si è visto che gli uomini sposati camminavano mediamente a una velocità di 0,36 km/h (10 cm al secondo) maggiore rispetto agli scapoli di età simile; mentre le donne sposate camminavano circa 7,62 cm al secondo di più delle coetanee che non erano mai andate all’altare. 

Forza di presa maggiore

I ricercatori hanno scoperto, poi, che il matrimonio rende più forti, perlomeno nella capacità di presa. Nel test in cui i volontari sono stati invitati a schiacciare uno strumento che serve per misurare la forza della mano, infatti, uomini e donne single hanno avuto risultati peggiori dei coetanei sposati. Gli esperti hanno spiegato che la maggiore velocità nel camminare e la più elevata forza di presa sono due caratteristiche che si associano a un buono stato di salute, un minor rischio di morte e maggiori capacità fisiche. Ma perché queste due caratteristiche sono comuni solo a chi è sposato? Forse perché le persone che stanno bene hanno più facilità a trovare un partner con cui unirsi in matrimonio.

 

 

 

 
 
 

Da sapere!

Perché il matrimonio faccia davvero bene alla salute, è bene che i partner si incoraggino vicendevolmente a seguire uno stile di vita corretto.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Quinta malattia: sono incinta e forse sono stata contagiata: che fare?

20/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

Nel caso in cui vi sia il dubbio di essere state contagiate dal parvovirus B19, è opportuno effettuare il test per la ricerca degli anticorpi specifici. Questa analisi dle sangue permette di capire se si è state colpite o no dall'infezione.   »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti