La coppia “scoppia” soprattutto di sera

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 10/01/2014 Aggiornato il 10/01/2014

Secondo una recente indagine la coppia litiga soprattutto sul divano prima di andare a dormire, se non direttamente quando è già a letto

La coppia "scoppia" soprattutto di sera

I medici del sonno lo ripetono da anni: mai andare a letto se si è tesi o arrabbiati. Il rischio è di passare una notte in bianco. Per la coppia, però, sembra quasi impossibile fare diversamente. Secondo un’indagine condotta da “Sleepmaker”, un’azienda australiana di prodotti per il sonno, infatti, sono moltissimi i partner che discutono (anche animatamente!) prima di andare a dormire.

Perché si litiga

La ricerca australiana rivela che due coppie su tre sono solite litigare nelle ore serali. Le ragioni? Le più disparate. Argomenti delle discussioni “pre-nanna” sono innanzitutto i problemi, sia quelli di coppia, ma anche quelli legati al lavoro e alla famiglia.

Alla base c’è anche una scarsa tolleranza

Ma all’origine delle tensioni nella coppia ci sono anche motivi più banali, come la scarsa tolleranza verso alcune caratteristiche del partner. In primo luogo verso i “rumori emessi”. Il 40% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di bisticciare perché l’uomo russa durante la notte, cosa che infastidisce la donna. Una volta a letto, poi, una coppia su cinque ha da ridire perché lui o lei hanno alcune parti del corpo troppo calde (in genere gli uomini) o, al contrario, troppo fredde (solitamente le donne).

Essenziale il dialogo

Secondo gli esperti, in realtà, questi sono solo pretesti. La coppia che litiga prima di andare a dormire, spesso senza riappacificarsi, solitamente, non vive un periodo particolarmente sereno. Anzi, è tesa, sotto stress  e in conflitto per altre ragioni. Solo che tende a tenere tutto dentro, finché esplode per cause futili. Invece, il dialogo è essenziale: è la base di ogni rapporto. Se i due partner non parlano apertamente di ciò che provano, finiscono con il serbare rancore e minacciare la stabilità dell’unione. Meglio, perciò, non rimandare i confronti costruttivi per mancanza di tempo o di voglia. Il rischio è di creare fratture insanabili.

In breve

VIA LIBERA ALLE COCCOLE

Una volta a letto, è importante che la coppia si scambi confidenze e tenerezze. Bastano anche poche coccole e qualche bacio sentito per conservare l’intimità e rinsaldare l’unione.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa: si può fare qualcosa per farla risalire?

27/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Con il passare delle settimane e l'aumento di dimensione dell'utero la placenta tende a spostarsi verso il fondo dell'utero in modo spontaneo, senza che vi sia bisogno di fare nulla per favorire la sua "migrazione".   »

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti