Riproduzione: “l’essenza di maschio” accende la femmina

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 25/10/2016 Aggiornato il 25/10/2016

A fare la differenza sono due feromoni: uno anticipa la pubertà, l'altro ritarda l'invecchiamento del sistema riproduttivo, prolungando il tempo della riproduzione

Riproduzione: “l’essenza di maschio” accende la femmina

“Scent of male”. Nella parafrasi del titolo del famoso film del 1992 “Profumo di donna” si potrebbero sintetizzare i risultati dello studio condotto da un gruppo di ricercatori del dipartimento di bioscienze molecolari della Northwestern Weinberg College of Arts and Sciences (Stati Uniti), che hanno scoperto che gli esemplari maschi di alcuni animali emettono delle particolari molecole (feromoni) che condizionano il comportamento delle femmine della stessa specie, spingendole a riprodursi in anticipo e allungando il tempo della riproduzione.

Così l’organismo femminile invecchia prima

Lo studio, pubblicato sulle pagine della rivista Current Biology, mette però in evidenza che, se da una parte l'”essenza di maschio” accende la passione e la fertilità nelle femmine, dall’altra ha come effetto collaterale l’accelerazione del processo di invecchiamento dell’organismo femminile.

Il ruolo dei feromoni

Ilya Ruvinsky e colleghi per giungere alle loro conclusioni hanno utilizzato piccoli vermi nematodi trasparenti: hanno così potuto identificare due feromoni prodotti dai maschi che influenzano la riproduzione femminile.

Due segnali

“Uno dei due feromoni che abbiamo identificato – spiega Ruvinsky – fa sì che nelle femmine giovani l’esordio della pubertà risulti più precoce. L’altro segnale, invece, rallenta l’invecchiamento del sistema riproduttivo nelle femmine mature, mantenendole fertili più a lungo. L’effetto collaterale, però, è che con questi cambiamenti l’invecchiamento dell’organismo femminile subisce un’accelerazione”.

Implicazioni possibili anche per l’uomo

Ricerche precedenti avevano già messo in evidenza anche nei topi il meccanismo di anticipazione della pubertà, e che anche nei mammiferi i maschi producono segnali in grado di manipolare i tempi della maturazione sessuale delle femmine; sebbene quest’ultimo studio sia stato condotto su vermi nematodi, “i nostri risultati mettono in evidenza la possibilità intrigante che possa esserci un meccanismo di base che controlla lo sviluppo sessuale simile in tutti gli animali – conclude Ruvinsky -. A causa di questa universalità i nostri risultati potrebbero avere implicazioni anche per gli esseri umani”.

 

 

 
 
 

lo sapevi che?

I feromoni sono sostanze chimiche, la cui liberazione in piccole dosi da parte di un animale influenza il comportamento o lo sviluppo di altri esemplari della stessa specie.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti