Successo al primo appuntamento? Occhio alla postura!

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 25/05/2016 Aggiornato il 25/05/2016

Apparire introversi e chiusi (anche fisicamente!) potrebbe compromettere la prima impressione fatta al proprio interlocutore. Anche negli incontri online. No, dunque, a teste chine e spalle curve

Successo al primo appuntamento? Occhio alla postura!

Il contatto visivo è molto importante nei primi approcci di un rapporto di coppia. Fondamentali sarebbero addirittura i primi 40 secondi! Attenzione alla postura, dunque, se si sta cercando di far colpo al primo appuntamento: schiena dritta, ma senza sembrare troppo rigidi, per trasmettere la nostra espansività.

Posa perfetta per gli incontri online

Al primo appuntamento è meglio non apparire introversi. A confermarlo è uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica Pnas, messo a punto da un gruppo di ricercatori guidato da Tanya Vacharkulksemsuk, ricercatrice all’Università della California di Berkeley. E questo vale anche per gli incontri online. La prima impressione fatta al proprio interlocutore dipenderebbe anche dalla postura visibile anche da una foto o da un video.

Vale anche per le fotografie

I ricercatori hanno studiato l’effetto della postura sulla possibilità di fissare un appuntamento galante sia durante “speed date” di 4 minuti (veloci incontri fra possibili partner), ma anche dopo aver visto una semplice fotografia su un sito di incontri online. Le posture sono espansive se il busto viene tenuto dritto e le gambe e braccia rimangono aperte. Tenere le braccia conserte, stare accovacciati sono tipici di una postura chiusa, che ha scarsi risultati se si spera in un incontro amoroso.

La prima impressione è quella che conta

Nel caso degli speed date è stata, in particolare, valutata dagli studiosi l’impressione negli interlocutori su una scala di espansività: più si è espansivi negli atteggiamenti più si ha una probabilità di ricevere una risposta positiva dal possibile partner (76%). Stessa valutazione sulle foto: più della metà dei commenti positivi sono stati fatti a donne che si mostravano con posture aperte; se le foto ritraevano uomini, chi le guardava sceglieva immagini con posture espansive in 9 casi su 10.

Importante l’espansività dell’altro

 “Le persone si accorgono dell’espansività dei loro potenziali partner romantici – spiega Vacharkulksemsuk -. Spesso quando si deve scegliere un compagno, le decisioni vengono prese dopo brevi interazioni che a volte durano solo un paio di minuti, come nello speed-dating, o anche secondi, come quando si vede la foto del profilo in siti per appuntamenti online”.  

 

 
 
 

In breve

VINCENTE CHI SI MOSTRA SOCIEVOLE E APERTO

A giocare un ruolo determinante, nella ricerca di un appuntamento, sarebbe l’impressione di essere socievoli, disponibili, impressione trasmessa anche da una semplice foto.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Escursione a 1650 metri: si può portare un bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un bimbo di tre anni può avere problemi di adattamento se viene portato ad altitudini superiori ai 2500-3000 metri.  »

Il Sars-CoV-2 può rendere sterile il mio bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Che l'infezione causata dal nuovo coronavirus possa provocare infertilità maschile è solo un'ipotesi non dimostrata.   »

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Fai la tua domanda agli specialisti