Pregrafismo: significato, utilità e gli esercizi per i bambini

Francesca Scarabelli A cura di Francesca Scarabelli Pubblicato il 16/01/2024 Aggiornato il 18/01/2024

Cos'è il pregrafismo e perché è importante per i bambini? Vediamo insieme le attività che possono facilitare l'apprendimento della scrittura per i nostri bimbi!

Pregrafismo

Imparare a scrivere non è semplice, ma ci sono alcune tappe intermedie che possono aiutare i nostri bambini ad avvicinarsi alla scrittura con maggiore facilità. Il pregrafismo serve proprio a questo: si tratta infatti di una condizione che, come dice il nome stesso, viene prima della grafia e che può essere “allenata” per apprendere la scrittura più semplicemente e in maniera più fluida.

Cos’è il pregrafismo e a cosa serve?

Il pregrafismo può essere considerato l’insieme delle attività che preparano alla scrittura vera e propria, aiutando il bambino a sviluppare la motricità fine che servirà ad impugnare correttamente la matita o la penna e ad usarla per scrivere. Il pregrafismo, però, non riguarda solo la capacità di tracciare segni e lettere, ma interessa diverse aree di sviluppo dei nostri bimbi, come ad esempio:

  • l’attività motoria che consente di afferrare la penna e seguire percorsi motori strutturati;
  • l’elaborazione di stimoli sensoriali, come riconoscere colori e forme, e spaziali (sopra-sotto, dentro-fuori…);
  • la memoria necessaria a ricordare i diversi passaggi da compiere;
  • l’attenzione necessaria a portare a termine un compito;
  • la coordinazione tra occhio e mano.

Pregrafismo o prescrittura?

I termini pregrafismo e prescrittura sono spesso utilizzati come sinonimi, anche se in realtà si tratta di concetti diversi. In particolare, il pregrafismo ha lo scopo principale di aiutare il bambino a sviluppare abilità motorie e visive di base, la coordinazione tra mano e occhi e il senso dell’organizzazione dello spazio, tutte abilità che lo faciliteranno poi nella scrittura.

La prescrittura, invece, è più specifica e si concentra su esercizi che insegnano ai bambini a tracciare forme particolari, che porteranno poi ad apprendere la scrittura di lettere e numeri in maniera corretta, tracciando i tratti che li compongono nel giusto ordine e con la corretta direzione.

Le attività di pregrafismo

Ci sono diverse attività di pregrafismo adatte ai nostri bimbi, che possono essere personalizzate in base all’età del bambino e alle sue caratteristiche. L’importante, come sempre, è che l’apprendimento avvenga attraverso il gioco, in maniera piacevole e appagante. Tra queste attività di pregrafismo possiamo ad esempio citare alcune attività montessoriane, come ad esempio avvitare e svitare bulloni, infilare perline, maneggiare oggetti con texture e caratteristiche differenti, ritagliare delle strisce di carta dritte oppure a zig-zag con forbici adatte ad essere maneggiate da un bimbo e molto altro ancora.

Via libera anche a tutte le attività che permettono ai bimbi di imparare ad usare le mani in maniera fluida, come ad esempio gli origami, ma anche impastare, modellare e costruire. Non dimentichiamo poi l’importanza del disegno, attività che può essere svolta con tanti strumenti diversi: non solo matite e pennarelli, ma anche pennelli, gessetti, pastelli a dita, pastelli ad olio e così via, in modo che i bimbi imparino ad impugnare e a usare strumenti diversi.

Schede pregrafismo, cosa sono?

Molto spesso già a partire dalla scuola dell’infanzia si propongono ai bambini delle schede pregrafismo per sviluppare maggiormente la capacità di tracciare linee precise. L’importante è che non vengano utilizzate troppo presto e bisogna sempre ricordare di proporle come se fosse un gioco, in modo che i bambini possano imparare divertendosi. In genere si comincia in maniera graduale con delle linee dritte, per poi passare a quelle curve e infine a figure geometriche, lettere e numeri. Tra attività proposte dalle schede pregrafismo per bambini possiamo trovare:

  • tracciare linee rette, sia verticali che orizzontali;
  • unire i punti in una sequenza precisa;
  • seguire tracciati guidati con la matita;
  • tracciare linee curve, come cerchi, archi e onde;
  • seguire con la matita il percorso di labirinti tracciati sulla scheda;
  • tracciare lettere e numeri.

La cosa più importante è quella di incoraggiare il bambini nei momenti di difficoltà, senza mai perdere la pazienza e facendo in modo che non si sentano mai frustrati o sotto pressione: l’esperienza dovrebbe sempre essere divertente e appagante!

Pregrafismo

Foto di Anastasia Shuraeva da Pexels

Pregrafismo 5 anni, cosa sapere?

Il pregrafismo può cominciare molto prima dell’età scolare, a patto che il bimbo sia interessato e che le età proposte siano alla sua portata; la prescrittura dovrebbe invece arrivare in un momento successivo, senza bruciare le tappe. Già a partire dai due anni e mezzo circa i bambini cominciano a tracciare linee orizzontali, dai tre anni imparano a chiudere le figure e già dai 4 anni circa ci sono bambini che iniziano a copiare alcune lettere dell’alfabeto. Dai 5 anni, poi, alcuni di loro potranno tracciare le lettere senza copiarle, arrivando con il tempo a scrivere il proprio nome.
Come per ogni cosa, anche in questa attività ogni bambino è unico e ha i suoi tempi e quindi è importante rispettarli: ci sono bimbi che disegnano e colorano con maggiore scioltezza rispetto ad altri, come ci sono anche bambini che sono naturalmente incuriositi da lettere e numeri e quindi cercano spontaneamente di copiarli, mentre altri che non ne sono così attirati.

Pregrafismo e metodo Montessori

Maria Montessori ha lasciato preziose indicazioni anche nel campo del pregrafismo, suggerendo semplici esercizi per aiutare i bambini a sviluppare le abilità grafiche. Tra queste attività ci sono ad esempio quella di tracciare con il dito delle linee dritte, ondulate o a zig zig su uno strato di sabbia o di farina di mais posto in una cassetta, all’inizio copiando un modello disegnato da noi. Si può poi passare a forme via via più complesse, fino ad arrivare a lettere e numeri. La cosa più importante è lasciare il bambino libero di sbagliare e di riprovarci, senza sgridarlo e senza metterlo in difficoltà: prova dopo prova tutti arriveranno al migliore risultato!

Progetto senza titolo

Libri sul pregrafismo

L’uso delle schede pregrafismo è previsto anche dal metodo Montessori: i bambini potranno quindi imparare a tracciare linee dritte o curve, a unire i punti con tratti sempre più precisi e, man mano che la loro abilità cresce, si potrà passare a forme geometriche sempre più complesse e infine alle lettere dell’alfabeto e ai numeri. Online ci sono molte schede pregrafismo Montessori da stampare, ma si possono trovare anche libri che le raccolgono creando un percorso completo. Possiamo ad esempio citare:

  • Impariamo a tracciare con il metodo Montessori: alfabeto-numeri-linee-figure-animali da colorare (Montessori Edition) dedicato a bambini dai 3 ai 6 anni
  • Montessori: Il mio primo libro dei pregrafismi (Chiara Piroldi), con tante attività di pregrafismo e completato da sticker colorati
  • Impariamo a tracciare con il metodo Montessori (Artin Action), che propone un percorso di apprendimento attentamente studiato.

 

In copertina foto di picjumbo_com da Pixabay

 

Schede pregrafismo Montessori da stampare

Per far esercitare i bambini, ecco le schede di pregrafismo Montessori da stampare delle vocali.

Scheda pregrafismo vocale A

Scheda pregrafismo vocale E

Scheda pregrafismo vocale I

Scheda pregrafismo vocale O

Scheda pregrafismo vocale U

Ecco le schede di pregrafismo Montessori da stampare delle consonanti.
 
 
 
Ecco le schede di pregrafismo Montessori da stampare dei numeri.
 

In breve

Imparare a scrivere non è un compito semplice, ma alcune attività possono facilitare il compito ai nostri bambini. Vediamo insieme cosa sapere sul pregrafismo e le attività che si possono proporre ai più piccoli!

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Camera gestazionale piccola dopo la PMA

04/03/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Anche in una gravidanza avviata grazie a un percorso di procreazione medicalmente assistita è possibile che avvenga qualcosa che rallenta lo sviluppo dell'embrione, ma non è detto che quando accade tutto sia perduto.   »

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Fai la tua domanda agli specialisti