Figli prediletti: davvero le mamme preferiscono le femmine e i papà i maschi?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 17/01/2019 Aggiornato il 17/01/2019

Riguardo ai figli prediletti, le donne avrebbero una naturale inclinazione per le femmine, mentre i papà investirebbero tempo ed energie soprattutto sui maschi. Ecco perché

Figli prediletti: davvero le mamme preferiscono le femmine e i papà i maschi?

I figli maschi avranno anche una predilezione per la mamma e le figlie femmine per il papà (così perlomeno sostengono in molti), ma i genitori non sembrano contraccambiare queste loro particolari inclinazioni. Anzi, sarebbe vero il contrario. Secondo uno studio condotto da un’équipe di studiosi finlandesi e americani sui figli prediletti, infatti, le donne hanno una naturale preferenza per le bambine, mentre gli uomini tendono a investire tempo, energie e risorse principalmente sui loro bambini.

Uno studio molto articolato

Lo studio che mette in crisi i luoghi comuni sui figli prediletti è stato pubblicato sulla rivista medica  Scientific Reports e ha coinvolto 347 donne e 423 uomini. Gli autori li hanno invitati a rispondere a dei questionari e li hanno sottoposti ad alcuni test. In una prova i volontari sono stati invitati a scegliere a quale fra i diversi enti proposti donare ipoteticamente dei soldi, metà dei quali si occupavano di sostenere bambini e metà bambine. In un altro test, chiamato test di associazione implicita, invece, uomini e donne sono stati chiamati ad associare parole positive (come buono e superiore) e negative (come brutto o inferiore) a termini riferibili al genere maschile (tra cui figlio, padre, fratello) o femminile (come lei, sorella), mentre i ricercatori misuravano il tempo impiegato per fare queste associazioni. In un altro esame, ancora, i partecipanti sono stati indotti a percepire se stessi come persone più o meno abbienti. Lo scopo era verificare l’ipotesi Trivers-Willard elaborata da due ricercatori nel 1973, secondo cui i genitori in buone condizioni orientano gli investimenti sui figli mentre quelli in condizioni peggiori scelgono le figlie.

Smentito il teorema Trivers-Willard

Donne e uomini si comportano in modo differente anche da genitori. Analizzando tutti i dati raccolti, gli esperti sono riusciti a individuare sia le preferenze esplicite sia quelle più “nascoste” e intime dei genitori nei confronti di figli e figlie, facendo delle scoperte molto interessanti. Innanzitutto, gli autori non hanno trovato alcuna conferma dell’ipotesi Trivers-Willard. “Il nostro studio sui figli prediletti non è riuscito a dimostrare che le preferenze dei genitori per il genere dei figli siano influenzate dal loro status, dalla loro ricchezza o dal loro livello di istruzione” hanno spiegato. In secondo luogo, hanno visto che i genitori hanno predilezioni diverse a seconda del genere cui appartengono. Le donne, indipendentemente dalla loro condizione socio-economica, tendono ad avere inclinazioni sia implicite sia esplicite nei confronti delle figlie femmine. Nella casistica considerata, infatti, hanno scelto di donare più denaro alle associazioni solidali che supportano le ragazze e hanno dato la loro preferenza all’adozione di bambine. Di contro, gli uomini intervistati hanno manifestato una preferenza costante, sebbene meno marcata, per i maschi.

 

 
 
 

Da sapere!

I figli dovrebbero essere tutti uguali agli occhi di un genitore Tuttavia, può capitare di avere delle preferenze. Non c’è nulla di anormale o sbagliato, l’importante è cercare di contenerle, non facendo differenze fra i bambini ed essendo molto equi.
 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti