Papà stressato? Lo sviluppo dei figli ne risente

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/09/2016 Aggiornato il 30/09/2016

Non solo le madri sono importanti per determinare una corretta crescita mentale e cognitiva dei bambini sin dalla gravidanza. Anche se il papà è stressato, infatti, le conseguenze si fanno sentire

Papà stressato?  Lo sviluppo dei figli ne risente

Si parla spesso di quanto sia importante la stabilità emotiva della madre e la sua capacità di trasmettere al proprio figlio la maggior tranquillità possibile, in gravidanza e anche dopo, per garantirgli una crescita e uno sviluppo mentale migliori. Il padre in questo sta un po’ dietro l’angolo. Oggi una ricerca  della Michigan State University, pubblicata su “Infant and Child Development”, dimostra invece che anche il papà  stressato può incidere negativamente sullo sviluppo del bambino.

Analizzate più di 700 famiglie

I ricercatori hanno analizzato il comportamento dei padri in 730 famiglie, attraverso questionari proposti a entrambi i genitori per valutare eventuali problemi mentali, il livello di stress, il rapporto relazionale con i figli. È emerso  che quando il papà è stressato le conseguenze si fanno sentire anche sullo sviluppo cognitivo e del linguaggio dei propri figli, soprattutto  tra i due e i tre anni.

Effetti diversi tra maschi e femmine

Lo stato d’animo e i problemi psicologici e di relazione del papà stressato, peraltro, ha effetti diversi a seconda se i figli sono maschi o femmine. È stato dimostrato, infatti, che i maschi percepiscono maggiormente lo stress del papà e che ciò si ripercuote soprattutto sui problemi del linguaggio.

Importanti entrambi i genitori

I bambini hanno bisogno della guida genitoriale. I papà hanno un ruolo fondamentale nella formazione dei figli. Non si vuole certo minimizzare il contributo delle madri alla vita familiare, ma evidenziare l’importanza anche del padre nello sviluppo dei figli. Più un bambino vive serenamente il rapporto con entrambi i genitori, più  sarà in grado, crescendo, di instaurare relazioni serene e stabile.

 

 

 

 
 
 

da sapere!

Un rapporto familiare sano, infine, tutela i figli da problemi come depressione e dipendenze

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti