Uomini: torna il mito del palestrato

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 16/12/2014 Aggiornato il 16/12/2014

Sempre più attenti al fisico. Tra gli uomini torna il mito del palestrato

Uomini: torna il mito del palestrato

Esploso negli anni ’80 con il body building, torna il mito del palestrato. Dopo un periodo in cui l’attenzione sul corpo sembrava essersi sopita, gli uomini ritornano ad apprezzare la muscolatura possente e ben in vista, simbolo di forza e di virilità. Se un tempo, però, tutto era frutto di lavoro costante in palestra ora si ricorre sempre più spesso ad altri mezzi, in particolare all’uso di steroidi, anabolizzanti e proteine in polvere, ma anche del laser e dell’elettrofrequenza per modellare il corpo.

In aumento gli interventi estetici

La conferma arriva dagli Stati Uniti in particolare dall’American Association of Aesthetic Plastic Surgery che riferisce come negli ultimi sedici anni gli interventi di chirurgia estetica siano aumentati tra gli uomini del 273%. Il mito del sesso forte oggi, infatti, non è più Batman che si limitava ad avere i muscoli disegnati sulla tuta, ma le star di Hollywood impegnate nei grandi film d’azione che vantano un fisico perfettamente scolpito. La medicina estetica viene in aiuto in questa direzione con una serie di trattamenti che permettono di conquistare e preservare nel tempo la tonicità della muscolatura e che possono diventare un valido sostegno all’attività che si esegue in palestra.

No ai cocktail

Se questi supporti possono essere d’aiuto nella ricerca di un fisico al top, è invece da bandire in maniera assoluta il ricorso a steroidi e anabolizzanti, sostanze che possono provocare seri scompensi all’organismo.

La situazione in Italia

Il mito dei palestrato torna anche tra gli uomini italiani che sempre più spesso imboccano, però, la strada più facile assumendo gli anabolizzanti che “gonfiano” i muscoli. È proprio questa la ragione che spinge poi ad andare dal chirurgo estetico al fine di ridurre lo sviluppo esagerato del petto, effetto collaterale tipico dell’uso degli steroidi. In Italia non siamo comunque ai livelli degli Stati Uniti: anche se torna il mito del palestrato, il ricorso alla medicina e alla chirurgia estetica per scolpire il corpo non è così esasperato. I numeri della chirurgia al maschile sono comunque in costante crescita. Tra gli interventi più gettonati c’è la liposuzione che permette di eliminare i fastidiosi depositi localizzati di grasso resistenti a dieta e palestra. 

In breve

ATTENZIONE ALLE MISCELE

Tra gli uomini torna il mito del palestrato. Ma se la ricerca di un fisico forte ammette il ricorso a medicina e chirurgia estetica che possano sostenere l’indispensabile lavoro in palestra, è da rifiutare in toto il ricorso a steroidi e anabolizzanti usati per stimolare la crescita della muscolatura.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un figlio con il diabete insulino-dipendente: si può?

21/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si voglia affrontare una gravidanza dopo i 40 anni e con il diabete, è opportuno farsi seguire da un centro specializzato.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti