Come riciclare avanzi della Befana: 5 idee facili e veloci

Francesca Scarabelli A cura di Francesca Scarabelli Pubblicato il 09/01/2024 Aggiornato il 09/01/2024

La Befana riempie le calze dei nostri bambini con tanti dolcetti, ma a volte esagera. Come usare gli avanzi della Befana? Ecco tante idee per ricette semplici e golose!

Come riciclare avanzi della Befana: 5 idee facili e veloci

Si sa, la Befana la notte dell’Epifania riempie le calze dei nostri bambini con dolcetti e piccoli doni, ma a volte esagera e mangiare tutti quei dolci può essere difficile anche per il bimbo più goloso. Come riciclare gli avanzi della Befana? Per fortuna ci sono tante ricette facili e veloci che possono fare al caso nostro, permettendoci di utilizzare cioccolato, carbone dolce e frutta secca per preparare dolci semplici e golosi, ideali ad esempio per la merenda o per la colazione di tutta la famiglia.

Come riciclare il carbone della Befana?

Nelle calze dei nostri bambini si trova spesso del carbone dolce per ricordare ai piccoli che si può fare di meglio riguardo a capricci e marachelle… Non sono però molti i bambini che lo mangiano volentieri, anche perché in genere ne basta un pezzettino da sgranocchiare per essere soddisfatti. Il risultato? Quasi sempre ne avanza molto e difficilmente sappiamo cosa farne! Le idee, in realtà, non mancano: si può ad esempio triturare o spezzettare in frammenti abbastanza piccoli e usarlo al posto dello zucchero in tè, caffè e tisane calde. Possiamo anche tritarlo finemente e metterlo in barattolini trasparenti, da offrire agli ospiti come zucchero al momento del caffè. Se i nostri bambini avevano ricevuto del carbone dolce colorato l’effetto sarà molto particolare!

Avanzi della Befana: i brownies al cioccolato con carbone dolce

Carbone dolce e cioccolato difficilmente mancano nella calza della Befana: ecco come riutilizzarli in una ricetta perfetta per la merenda!

Ingredienti

  • 250 grammi di cioccolato fondente;
  • 160 grammi di zucchero, che in questo caso può essere sostituito dal carbone dolce;
  • 90 grammi di farina 00;
  • 20 grammi di cacao amaro in polvere;
  • 150 grammi di burro;
  • 2 uova;
  • mandorle o nocciole a piacere;
  • un pizzico di sale.

Procedimento

La preparazione di questi brownies della Befana è davvero semplice! Per prima cosa sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, poi fate fondere il burro e unitelo al cioccolato già sciolto, mescolando energicamente. In un’altra ciotola mescolate uova, zucchero e sale fino ad ottenere un composto spumoso, poi aggiungete la farina e il cacao. Unite i due composti e aggiungete se volete nocciole o mandorle; a questo punto versate l’impasto in una teglia rivestita con carta da forno e infornate a 180 gradi per 30 minuti circa.

Cheesecake semplice al carbone dolce

La ricetta della cheescake è forse una delle più semplici da realizzare e ci permetterà di utilizzare gli avanzi della Befana, in particolare quelli del carbone dolce.

Ingredienti per la base

  • 250 grammi di biscotti tipo digestive;
  • 125 grammi di burro.

Ingredienti per la crema

  • 750 grammi di formaggio fresco;
  • 175 grammi di panna fresca;
  • 80 grammi di zucchero, da sostituire con polvere di carbone dolce;
  • 8 grammi di gelatina alimentare in fogli.

Procedimento

Cominciate tritando i biscotti e amalgamandoli con il burro fuso; questo composto dovrà ricoprire il fondo di uno stampo a cerniera di 22 centimetri di diametro. Ricordate di schiacciarlo bene con un cucchiaio in modo da ottenere una base liscia e uniforme. Riponetela in frigo intanto che preparate la crema. Montate il formaggio fresco con la polvere di carbone dolce, aggiungendo 150 grammi di panna: anche in questo caso dovrete ottenere un composto omogeneo. La panna restante dovrà essere messa in un pentolino e fatta scaldare, per poi aggiungervi i fogli di gelatina precedentemente messi in ammollo per qualche minuto. Quando la panna si sarà raffreddata potrete unirla al composto di formaggio mescolando bene, per poi versare il tutto sulla base di biscotti. Il vostro dolce è pronto: dovrà solo riposare in frigorifero per almeno 4 ore, poi potrete decorarlo con pezzetti di carbone dolce e servirlo.

La cioccolata calda

I vostri bambini hanno ricevuto molto cioccolato? Allora potrete preparare insieme una dolcissima merenda invernale a base di cioccolata calda!

Ingredienti

  • 250 ml di latte;
  • 70 grammi di cioccolato fondente spezzettato;
  • 12 grammi di cacao amaro in polvere;
  • 10 grammi di amido di mais;
  • 10 grammi di zucchero.

Procedimento

Mettete il latte in un pentolino a fatelo scaldare, poi unite il cioccolato, il cacao e lo zucchero. Continuate a mescolare finché gli ingredienti non si saranno amalgamati e il composto avrà cominciato a sobbollire. A questo punto aggiungete l’amido di mais continuando a mescolare; quando la cioccolata si sarà addensata potrete versata in una tazza. Potete servirla con della panna montata o dei mini marshmallow e una spolverata di cannella o cacao.

Noci al cioccolato fondente

Spesso la Befana fa trovare nelle calze dei nostri bambini anche della frutta secca. Vediamo come utilizzare le noci in maniera alternativa!

Ingredienti

  • 250 grammi di noci;
  • 150 grammi di cioccolato fondente;
  • 100 ml di panna fresca.

Procedimento

Anche in questo caso il procedimento è davvero semplice. Fate bollire la panna fresca in un pentolino, poi aggiungetevi il cioccolato tritato e fatelo sciogliere completamente, sempre mescolando. Immergete le noci sgusciate nel cioccolato, poi riponetele in frigorifero per un quarto d’ora circa.

Plumcake con frutta secca

Con la frutta secca trovata nella calza della Befana possiamo preparare un gustoso plumcake da mangiare a colazione oppure a merenda, usando così gli avanzi della Befana senza sprechi.

Ingredienti

  • frutta secca a piacere;
  • 200 grammi di farina;
  • 80 grammi di zucchero (o carbone dolce polverizzato);
  • 150 grammi di burro;
  • 4 uova;
  • 2 cucchiai di lievito per dolci;

Procedimento

Mescolate burro e zucchero, poi aggiungete uova, farina, lievito e la frutta secca tritata. Versate l’impasto in uno stampo da plumcake e infornate a 180 gradi per 30 minuti circa.

In copertina foto di RDNE Stock project da Pexels

 
 
 

In breve

A volte la Befana esagera nel riempire le calze dei nostri bambini di dolcetti, con il risultato che a volte fatichiamo a mangiarli tutti. Niente paura: si possono usare gli avanzi della Befana per cucinare tante ricette semplici e veloci!

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti