Maschere di Carnevale fai da te: idee divertenti e facili

A cura di Giulia Scotti Pubblicato il 07/02/2024 Aggiornato il 07/02/2024

Le maschere di Carnevale sono un dettaglio perfetto per rendere il travestimento dei bambini ancora più originale. Scopriamo insieme come realizzarle insieme a loro.

Maschere di Carnevale fai da te: idee divertenti e facili

Le maschere di Carnevale fai da te sono facili e veloci da realizzare insieme ai bambini e per coinvolgerli durante questa ricorrenza che tanto amano. Infatti ad ogni febbraio i genitori hanno un grande dilemma da affrontare, ovvero capire da cosa vorrà travestirsi il proprio figlio. I bambini sono pieni di fantasia e non sempre scelgono il costume più semplice da realizzare e spesso non si trovano neanche commercio. Se siete dei genitori a cui piace realizzare “fai da te” e siete abili nel cucito potete realizzarlo voi, se invece la macchina da cucire non è nelle vostre corde, potreste sempre optare per realizzare, insieme ai vostri bimbi, qualcosa di più semplice ma altrettanto importante: le maschere di Carnevale.

Ecco alcuni dei nostri suggerimenti per realizzare degli accessori perfetti per i bambini che non amano parrucche, truccarsi e che desiderano solo pensare a correre e divertirsi. 

Maschera in cartoncino

Questa tipologia di maschera è molto semplice ed è l’ideale per i bambini che amano correre in giro e hanno sempre bisogno delle mani libere.

Occorrente

  • cartoncini colorati
  • matita e gomma
  • colla 
  • forbici 
  • perforatrice
  • nastrino
  • colori 

Procedimento

Disegnate sui cartoncini colorati le varie parti della maschera, una volta che sarete soddisfatti, ritagliate le varie parti che la compongono. Incollate i vari pezzi in modo che la maschera abbia un aspetto più tridimensionale, avendo dei dettagli in rilievo. Segnate la distanza degli occhi dei vostri bimbi e create dei fori in modo che possano vedere. Forate i lati della maschera e fateci passare il nastrino, in questo modo potrete legare la maschera sul viso del bambino e non avrà necessità di sorreggerla. Lasciate che i vostri bimbi finiscano la maschera decorandola come preferiscono. (Si può anche usare il feltro al posto del cartoncino basta utilizzare la colla a caldo per assemblare il tutto)

Progetto senza titolo (6)

Maschere di cartapesta

Le maschere di cartapesta possono essere realizzate anche chiedendo al bambino di appoggiare le mani a mo’ di farfalla sulla cartapesta, con i pollici incrociati, e da lì iniziare tutto il processo di maschere fai te ricche di fantasia.

Occorrente

  • una bacinella d’acqua,
  • qualche foglio di quotidiano,
  • colla vinilica,
  • forbici. S

Procedimento

 Bisogna innanzitutto disegnare la sagoma di una maschera, adatta alle misure del viso del bambino e con la corretta distanza tra gli occhi. Si ritagliano i fogli di giornale in tante striscioline, quindi si immergono nell’acqua insieme a un poco di colla vinilica, tenendole ben separate in modo che non si appicchino. Si estraggono poi dall’acqua le striscioline, una per una e le si incollano sulla sagoma, facendole aderire bene, in verticale o in orizzontale. Si formano almeno un paio di strati. Si applica una pennellata di colla e si lascia asciugare per 24 ore. A questo punto la maschera può essere colorata e decorata a piacere.

Coroncina in cartoncino

Se i vostri bambini hanno scelto un vestito di Carnevale regale, ecco che è necessario realizzare una corona adeguata.

Occorrente

  • cartoncini colorati
  • matita e gomma
  • forbici 
  • colla
  • pinzatrice

Procedimento

Prendete la misura della circonferenza della testa del vostro bambino. Una volta sicuri, tracciate una striscia lunga ma stretta su un cartoncino colorato che rappresenterà la base della corona, dovrà essere un po’ più lunga della misura della circonferenza che avete appena ottenuto (se un solo cartoncino è troppo corto non preoccupatevi, potrete unire i vari segmenti con la pinzatrice una volta ritagliati). Dopo aver assemblato la base, realizzate le decorazioni utilizzando altro cartoncino e qualsiasi accessorio desideri usare il vostro bimbo. Assemblate il tutto con colla e pinzatrice assicurandovi prima di testare se le misure sono giuste.

Baffi e bacchette portatili

I vostri bambini vogliono un accessorio che possano indossare ma anche usare per giocare? Nessun problema, abbiamo la soluzione.

Occorrente

  • stuzzicadenti lunghi
  • cartoncino colorato
  • colla 
  • forbici 
  • pinzatrice
  • brillantini

Procedimento

Togliete dallo stuzzicadenti la punta in modo che vi rimanga solo un bastoncino. Create sul cartoncino (potete utilizzare anche della stoffa con imbottitura) la forma che preferite, che sia un baffo o una stella o una smorfia simpatica. Realizzate lo stesso disegno due volte, una speculare all’altra. Una volta ritagliate le due figure incollatele l’una dietro all’altra ricordandovi di inserire nel mezzo lo stecchino, in questo modo i bambini avranno modo di tenere la maschera in mano.

Mani-maschere

Se volete delle maschere un po’ più originali, magari adatte ai bambini più portati alla pittura o per quelli che non hanno scelto da chi travestirsi, abbiamo una proposta anche per voi.

Occorrente:

  • tempere atossiche
  • cartoncino
  • forbici
  • colla
  • perforatrice
  • pinzatrice
  • nastrino

Procedimento:

Sporcate le mani del vostro bambino con le tempere e fategli imprimere la loro impronta sul cartoncino. Una volta asciutta, ritagliate le sagome delle mani e se necessario unitele con la pinzatrice mettendo le mani in modo tale che formino una maschera. Create i buchi sui lati per il nastrino e i fori per gli occhi. Lasciate che i bimbi finiscano di decorare come preferiscono. 

Cerchietti magici

Se i vostri bimbi volessero delle orecchie da topolino o un corno da unicorno, abbiamo un’idea per un accessorio poco ingombrante e molto pratico.

Occorrente

  • cerchietto liscio
  • colla a caldo
  • cartoncino
  • polistirolo
  • colori 
  • decorazioni varie

Procedimento

Disegna sul cartoncino le forme che ti servono, ricordandoti di disegnare anche delle linguette che andranno piegate per fare da base alle tue forme, se no non avrai modo di incollale al cerchietto. Se devi realizzare degli elementi tridimensionali come un corno utilizza il polistirolo che rimane leggero e è facile da colorare e decorare. Fate abbellire il tutto con brillantini e qualsiasi accessorio che il vostro bambino desideri.

Maschera di Carnevale con piatto di carta

Con un piatto di carta, pennarelli o acquarelli, forbici e un elastico si possono realizzare maschere di Carnevale fatte in casa con le sembianze del proprio animale preferito. Ecco come procedere, per esempio, per fabbricare una maschera da orso.

Occorrente

  • Tagliare a metà un piatto di carta e in senso orizzontale ricavare con le forbici due fori alla distanza degli occhi del bambino (è utile prima prendere le misure);
  • Colorare con gli acquarelli in tono marrone la metà del piatto, dalla parte del fondo;
  • Nella parte inferiore, diritta, disegnare con un pennarello nero un naso nero, dal quale si fanno partire dei baffi neri (disegnati con il pennarello oppure applicati usando vecchi fili di lana scura);
  • Ritagliare nella parte di piatto non utilizzata due triangoli di circa 5 cm per lato, da colorare di marrone e incollare sopra, simulando due orecchie;
  • Passare un elastico ai lati e la maschera è pronta.

Procedimento

È possibile usare colori diversi per creare altri animali: per esempio, arancione per il gatto, bianco e nero per il panda, rosa per il maialino e così via. Non importa se non sono animali reali: il bambino per queste maschere di Carnevale fatte in casa può inventare tutto quello che lo diverte. L’importante è lasciarlo divertire in sicurezza.

Parrucca fatta in casa

È possibile completare un travestimento di Carnevale con, ad esempio, una parrucca fatta in casa? Vediamo insieme come procedere.

Occorrente

  • sacchetto di carta,
  • fili di lana colorata
  • stelle filanti
  • striscioline di stoffa
  • colla
  • forbici

Procedimento

Si prende un sacchetto di carta, per esempio quello del pane e si ritaglia via un lato da una delle parti ampie. Quindi si incollano sull’esterno del sacchetto lunghi fili di lana colorata, oppure stelle filanti o striscioline di stoffa, della lunghezza desiderata. A questo punto la “parrucca” può essere indossata.

Cappello da mago o da fata – fai da te

Per piccoli stregoni o aspiranti Harry Potter, ecco un’idea originale per un cappello da mago o da fata da realizzare da soli.

Occorrente

  • cartoncino colorato
  • matita
  • forbici
  • colla
  • adesivi a forma di stella

Procedimento

Si acquista un foglio di cartoncino colorato: per esempio, blu o nero da mago, rosa, azzurro o bianco per la fata. Si disdegna un triangolo ampio con la base concava, la cui lunghezza corrisponda alla circonferenza del capo del bambino. Si ritaglia, si incollano i due lati lunghi e si decora con adesivi a forma di stella.

Se i nostri lavoretti ti sono piaciuti scarica i nostri pdf per replicarli!

Maschera di carnevale da Gatto pdf

Maschera di carnevale da Cane pdf

Maschera di Carnevale da Unicorno pdf

 

 

In copertina foto di Artem Podrez via Pexels.com

 

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti