Come rendere più magico il Natale 2022? Con Carolina in tour

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 15/12/2022 Aggiornato il 15/12/2022

Festeggiamo il Natale 2022 insieme a tutta la famiglia con il favoloso spettacolo di Carolina in tour, ecco le date e la nostra intervista a Carolina

Elfi natalizi e Babbo Natale per i bambini

Il Natale 2022 è ancora più indimenticabile con lo spettacolo live di Carolina in tour nei più prestigiosi teatri di tutta Italia. La star più amata dai bambini regala ai piccoli e alle loro famiglie uno spettacolo inedito per il periodo più magico dell’anno, per un sogno che diventa realtà. Carolina in tour è uno show musicale inedito che racchiude i maggiori successi di Carolina e dei suoi simpatici amici elfi, che trasporteranno grandi e piccini in un’entusiasmante storia natalizia.

Che cosa racconta Carolina in tour?

Lo spettacolo di Carolina in tour narra di un imprevisto che mette a rischio la consegna dei regali a tutti i bambini del mondo. Carolina e i suoi compagni d’avventura si attivano allora per salvare il giorno più bello dell’anno.
Insieme a lei, il buffo elfo Pymbor, il re delle marachelle Bèlmir e gli altri strampalati protagonisti della storia danzano, cantano e coinvolgono i piccoli spettatori in sala in una divertente caccia al tesoro in attesa dell’arrivo di Babbo Natale e della sua fedele renna dal naso rosso, Rudolph. Strabilianti scenografie, paesaggi innevati, coinvolgenti coreografie e canzoni che oltrepassano gli schermi e arrivano dal vivo in teatro assicurano un’atmosfera da sogno che cattura anche i più piccoli.

Carolina è felice di riabbracciare dal vivo il suo pubblico e ha commentato con queste parole la sua nuova avventura: “Dopo gli ultimi due anni sentivo forte il bisogno di creare occasioni di incontro con i bimbi fuori dagli schermi, in un luogo speciale, nuovo anche per me e non esiste posto più suggestivo del teatro, soprattutto in un periodo magico come quello natalizio. Sarà molto emozionante, non vedo l’ora!”.

La nostra intervista a Carolina Benvenga

Come hai iniziato a occuparti di intrattenimento per l’infanzia?

Da una mia esigenza personale. Io ho iniziato a lavorare a 8 anni e a 21 ho sentito il desiderio di sperimentare altro, di fare qualcosa che andasse al di là del semplice essere attrice. Volevo esplorare in lungo e in largo il magico mondo della conduzione, quindi ho chiesto alla mia agenzia se c’era qualcosa. Era il periodo in cui stava nascendo La Posta di Yoyo, ho fatto alcuni casting e mi hanno scelta. Il programma ed io siamo un po’ cresciuti insieme anche sulla base del mio carattere e adesso si è un po’ plasmata proprio sul mio modo di condurre. Mi hanno spesso detto che io ho inventato la comunicazione-Carolina con i bambini, un modo di comunicare unico che per me è naturale, quindi è una doppia vittoria perché riesco a essere me stessa e al contempo rispondo al mio obiettivo professionale, che è accompagnarli, educarli, supportarli.

Che cosa pensi di insegnare ai bambini?

Più che insegnare, spero di essere un punto di riferimento e accompagnarli nella crescita in modo costruttivo, non solo fare compagnia ma aiutare il loro percorso di crescita all’interno della società di oggi per essere adulti, uomini e donne di domani, competenti. Quindi per me il mio lavoro è come affiancare il ruolo dei genitori. Il mio desiderio è che i genitori mi vedano come una alleata nella loro missione più importante. Questa non deve essere vanificata da quello che i bambini vedono attraverso televisione, social e piattaforme. Ovvio che io non posso rispondere per tutto quello che c’è in rete, ma per quanto riguarda il mio lavoro il mio obiettivo è essere in accordo con gli insegnamenti dei genitori.

È anche possibile educare i bambini con un programma di qualità?

Penso di sì, soprattutto in Rai dove le regole per la tutela dell’infanzia sono molto rigide. È vero che poi i bambini sono attirati dalla trasgressione, ma io voglio insegnare che ci può essere anche tanto divertimento anche nel seguire le regole. Per esempio, all’interno della Posta di Yoyo, che è una piccola sit-com, gli scontri, i litigi sono importanti per far capire ai bambini come si fa pace, come si superano le difficoltà, qual è il giusto modo per approcciare alle varie problematiche che anche i più piccoli, e i loro genitori, possono incontrare.

Come è il tuo rapporto con i genitori?

Bellissimo. In occasione della prima del mio tour di qualche giorno fa ho avuto modo di incontrare anche i genitori e sono stata felicissima di vedere i genitori che cantavano e ballavano con i bambini. E i genitori vedono i bambini felici e anche loro lo sono.

Prossimi progetti?

A novembre è uscito il mio secondo libro, “Girotondo delle stagioni” in cui prendo spunto proprio dalle emozioni e ho associato le storie alle stagioni e al carattere dei bambini stessi. A fine gennaio, terminato il tour, avrò un momento di stop perché a febbraio riprende La Posta di Yoyo. Poi abbiamo un paio di sorprese ma preferisco non parlarne per scaramanzia e per non anticipare nulla ai miei piccoli fans….

 

 

 
 
 

In sintesi

Quando inizia il tour di Carolina?

Il tour è stato inaugurato l’8 dicembre al Teatro Rossini di Civitanova Marche; per proseguire l’11 dicembre al Teatro Massimo di Pescara; il 18 dicembre al Palapartenope di Napoli; il 23 dicembre è al Teatro dal Verme di Milano; il 26 dicembre al Politeama Greco di Lecce; il 27 dicembre all’Auditorium Conciliazione di Roma; il 29 dicembre al Teatro Metropolitan di Catania; il 30 dicembre al Teatro Golden di Palermo; il 2 gennaio al Tuscany Hall di Firenze; il 3 gennaio al Teatro Duse di Bologna; il 5 gennaio al Teatro Orfeo di Taranto; il 7 gennaio al Gran Teatro Morato di Brescia (evento in collaborazione con Zed Live) e l’8 gennaio al Teatro Colosseo di Torino. Per ulteriori informazioni sulle date e sui luoghi dello spettacolo di Carolina Infoline: 0773 414521 – info@ventidieci.it

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti