Oggi è la festa dei nonni 2015

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/10/2015 Aggiornato il 02/10/2015

Torna, nel giorno dedicato agli Angeli custodi, l’appuntamento con la festa dei nonni. Un’occasione per ricordarsi di quanto la loro presenza e il loro aiuto siano preziosi

Oggi è la festa dei nonni 2015

Non ci sono solo la festa della mamma e del papà. Ogni anno, il 2 ottobre, le famiglie sono chiamate a festeggiare anche i nonni. Del resto, insieme ai genitori, sono il pilastro di ogni nucleo famigliare: lo sanno bene i fortunati che possono ancora contare sul loro aiuto e il loro affetto. I benefici, comunque, sono a doppio senso: anche i nonni traggono grandi vantaggi dalla vicinanza con figli e nipoti.

Compagni di gioco imbattibili

Praticamente tutti i bambini adorano i proprio nonni. Trascorrere del tempo con loro, infatti, significa quasi sempre poter vivere esperienze e avventure uniche. A differenza dei genitori, il nonno e la nonna sono completamente disponibili, senza orari o scadenze da rispettare, e disposti a giocare a qualsiasi attività venga loro proposta. I bimbi sanno di poter contare sul loro amore e sulla loro protezione e godono pienamente della gioia di stare insieme con loro. Senza dimenticare che, spesso, a casa dei nonni ci sono regole completamente diverse, che permettono una maggiore libertà. Mamma e papà non devono temere: è giusto così. Gli educatori, infatti, sono loro: ai nonni spettano compiti diversi.

Narratori di storie

Attraverso i racconti e le testimonianze dei nonni, i bambini hanno anche la possibilità di ricostruire la storia della propria famiglia e comprendere che anche mamma e papà un tempo sono stati bambini, con le loro “marachelle” da nascondere e le loro conquiste da sbandierare orgogliosi. Questo aiuta i piccoli a costruirsi una propria identità e a capire meglio qual è il loro ruolo nella famiglia e nel mondo.

Senza di loro i genitori farebbero molta fatica

Per i genitori, i nonni sono un aiuto fondamentale. In molti casi, infatti, sono loro a supportarli nella gestione pratica della famiglia: in gravidanza aiutano la mamma a preparare la casa e il corredino per il nuovo arrivato, dopo il parto possono occuparsi delle faccende domestiche e offrirsi di tenere il bebè mentre i genitori si prendono delle piccole pause per loro, quando è più grandicello possono tenere il bimbo mentre mamma e papà sono al lavoro o accompagnarlo al nido e così via. Senza di loro, molte coppie giovani si sentirebbero spaesate o quantomeno in grande difficoltà. 

I nipoti portano una ventata di “freschezza”

I benefici, però, non sono solo per figli e nipoti. Molti dei nonni di oggi sono nonni sprint: hanno una vita sociale attiva, coltivano diversi interessi, trascorrono il tempo con i loro amici. Ciò non toglie che stare con figli e nipoti permetta loro di vivere esperienze che altrimenti non potrebbero provare. In particolare, attraverso il rapporto con i bambini, imparano a stare al passo con i tempi. Lo scontro generazionale, infatti, mantiene vivo l’anziano e lo aiuta a sentirsi parte di una società diversa da quella cui era abituato. Non solo. Accudire un bambino fa sentire il nonno attivo e utile e può anche aiutarlo a sviluppare un rapporto più diretto e completo con i figli.

 

 

 
 
 

In breve

 

NEL GIORNO DEGLI ANGELI CUSTODI

La festa dei nonni è stata istituita legalmente solo nel 2005, con l’obiettivo di celebrare l’importanza del ruolo che essi svolgono all’interno delle famiglie e della società in generale. Si è deciso di celebrarla il 2 ottobre perché si tratta della giornata in cui la chiesa cattolica festeggia gli Angeli custodi.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti