Oggi è la festa dei nonni, gli angeli custodi della famiglia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/10/2018 Aggiornato il 02/10/2018

La festa dei nonni è stata istituita in Italia nel 2005 e si è scelto di celebrarla il 2 ottobre perché è la data in cui la chiesa cattolica festeggia gli angeli custodi

Oggi è la festa dei nonni, gli angeli custodi della famiglia

La Festa dei nonni viene celebrata ogni anno il 2 ottobre perché è il giorno in cui la Chiesa cattolica ricorda i santi Angeli custodi. Perché è di questo che si parla: di angeli custodi. Sono i nonni e le nonne: sia che si occupino dei nipoti a tempo pieno, sia che lo facciano più raramente, senza di loro molte famiglie avrebbero difficoltà ad affrontare le incombenze quotidiane. Sono infatti abilissimi baby sitter – secondo molti bambini i migliori sul campo -, fanno da saggi consiglieri a figli e nipoti, aiutano nello svolgimento delle faccende domestiche e, in alcuni casi, elargiscono anche aiuti economici.

Pilastri della famiglia

I nonni, insieme ai genitori, sono il pilastro di ogni nucleo famigliare: lo sanno bene le famiglie che possono ancora contare sul loro aiuto. Ed ecco perché è importante onorare la festa dei nonni trascorrendo del tempo insieme, magari all’aria aperta se il tempo lo consente. Un’altra idea potrebbe essere quella di far fare un lavoretto ai bambini, dai disegni a un collage o un racconto, da regalare ai nonni, per far riflettere anche i piccoli sull’importanza di queste figure. Ciò che conta è non far passare inosservata questa festa: in una società sempre di corsa, è fondamentale fermarsi ogni tanto a riflettere e apprezzare il valore delle persone che si hanno accanto.

Benefici a doppio senso

I benefici, comunque, non sono solo per i più giovani della famiglia: anche i nonni traggono grandi vantaggi dalla vicinanza con figli e nipoti. Se, da una parte, i bambini adorano stare con i nonni anche per le maggiori libertà di cui possono godere quando sono in loro compagnia e per la loro disponibilità allo svolgimento di diverse attività senza – perlopiù – orari o scadenze da rispettare, dall’altra anche i nonni ci guadagnano a stare con i nipoti: attraverso il rapporto con i bambini, infatti, gli anziani imparano a stare al passo con la società che cambia e occupandosi di loro per diverse ore della giornata si sentono attivi e utili.

Tenerezza e memoria

Istituita nel 2005, la festa dei nonni è ormai un appuntamento irrinunciabile per tutte le famiglie per celebrare il poliedrico ruolo dei nonni. Ma cosa sono i nonni per gli italiani? Secondo un sondaggio promosso dal portale buyitalianstyle.com, condotto su 500 persone di età compresa tra 18 e 45 anni per comprendere le qualità che più spesso vengono associate ai nonni, per il 78% degli intervistati rappresentano la “tenerezza”, per il 60% la “memoria”, per il 58% la “disponibilità”. Ma c’è anche un 41% che li associa al concetto di “maggiore libertà” e un 29% di intervistati per i quali rappresentano un aiuto economico.

Da sapere

TANTE STORIE DA RACCONTARE

I nonni custodiscono un tesoro inestimabile: la storia della loro famiglia. Attraverso i loro racconti i bimbi hanno la possibilità di comprendere che anche la loro mamma e il loro papà sono stati bambini, con le loro “monellerie” da nascondere.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti