Eiaculazione precoce: funziona l’addestramento all’orgasmo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 29/12/2016 Aggiornato il 29/12/2016

Problematiche come l’eiaculazione precoce sono sempre più frequenti a ogni età con pesanti ripercussioni sulla vita di coppia. La soluzione? L’allenamento

Eiaculazione precoce: funziona l’addestramento all’orgasmo

In Italia, i problemi dovuti all’ eiaculazione precoce colpiscono il 25-40% degli uomini. Non riuscire a controllare volontariamente l’eiaculazione crea diversi disagi, soprattutto psicologici, perché spesso subentra il senso di colpa per non aver soddisfatto la propria partener. Pertanto, quando non è possibile il controllo volontario tra l’insorgere dell’erezione e l’orgasmo è difficile avere un rapporto sessuale soddisfacente.

Una spirale pericolosa

Secondo il sessuologo Franco Avenia, vicepresidente della Fiss (Federazione italiana di sessuologia scientifica) e autore di uno studio sull’addestramento per “il controllo della fase preorgasmica”, chi soffre di eiaculazione precoce tende a trovare autonomamente delle soluzioni, come pensare a cose tristi o concentrarsi su un dettaglio. Queste soluzioni potrebbero, però, innescare l’effetto contrario: si potrebbero creare i cosiddetti “vuoti di carburazione” e perdere di conseguenza l’erezione, poiché il cervello memorizza la perdita programmata della libido.

Risultati con l’addestramento

Ma spiega l’autore dello studio, “se si escludono patologie organiche e psichiche, l’ingestibilità dell’eiaculazione è risolvibile nella maggior parte dei casi con un adeguato addestramento. Più o meno come la mamma addestra il piccolo al controllo dell’urina”. Infatti, prima di parlare di vera e propria patologia, sarebbe opportuno indagare se la problematica sia derivata dalla pratica consolidata durante l’autoerotismo nell’adolescenza, quando l’orgasmo è l’obiettivo primario. La tecnica di addestramento, messa a punto dal sessuologo si chiama training sessuale sofro-fenomenologico e si sviluppa in tre momenti principali: utilizzare tecniche di rilassamento, applicare metodi iper-percettivi (concentrando l’attenzione sull’organo genitale) e utilizzare metodiche specifiche per controllare l’eiaculazione. Secondo i dati, ben il 95% di chi sperimenta queste tecniche riesce a controllare l’eiaculazione.

 

 

 
 
 

da sapere!

Gli uomini ansiosi e ipercontratti tendono a soffrire più facilmente di eiaculazione precoce.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti