Eros a tavola: ecco i cibi per una serata hot

Metella Ronconi A cura di Metella Ronconi Pubblicato il 22/11/2018 Aggiornato il 22/11/2018

In amore anche il cibo è importante: ecco quali alimenti stimolano l’eros

Eros a tavola: ecco i cibi per una serata hot

Per il successo di una serata romantica è bene stare attenti anche al menu della cena che farà da preludio all’intimità. Gli alimenti, infatti, non sono tutti uguali; alcuni sono ottimi alleati per una performance da ricordare altri potrebbero provocare momenti imbarazzanti. Insomma, l’eros si prepara a tavola.

Cioccolato mon amour

Il re dei cibi afrodisiaci è senza ombra di dubbio il cioccolato (in particolare quello fondente). Questo alimento migliora le prestazioni perché ricco di flavonoidi, sostanze antiossidanti che favoriscono la circolazione sanguigna con conseguente beneficio della tonicità dell’organismo, determinante per un incontro amoroso soddisfacente. Contiene inoltre caffeina e favorisce la produzione di serotonina ed endorfine, neurotrasmettitori che agiscono su energia, concentrazione, rilassamento, desiderio sessuale e risposta al piacere.

I frutti dell’amore

L’ eros a tavola vede nelle fragole e cioccolato l’accoppiata vincente. Altro frutto raccomandato per una cenetta romantica è la banana: ricca di vitamina B, potassio, magnesio e altri minerali che donano energia. Un enzima appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae, inoltre, favorisce la libido, contrastando l’impotenza.

Dolce come il miele

Alleato dell’ eros a tavola è anche il miele: ricco di vitamina B e sali minerali, oltre a essere un concentrato di virtù benefiche per la salute in generale, con i suoi zuccheri stimola la produzione di liquido seminale. Il miele, grazie al boro, un oligoelemento, favorisce poi la produzione di estrogeni (ormoni sessuali femminili) e alza il livello del testosterone.

Per una serata piccante

Anche il peperoncino è da sempre considerato un alimento afrodisiaco. Questa spezia dalle mille virtù è un cardioprotettore naturale, migliora la circolazione e rafforza le difese immunitarie. Grazie alla capsicina, il peperoncino agisce sulla vasodilatazione periferica, stimolando le terminazioni nervose e aumentando l’afflusso di sangue agli organi genitali. Utile anche lo zenzero che contiene zinco, capace di regolare il testosterone nella prostata. Inoltre è anche digestivo e antigas.

 

 

 

Lo sapevi che?

Tra i cibi da escludere per evitare i flop ci sono i fritti (difficili da digerire), i formaggi che potrebbero lasciare un alito cattivo, le carni rosse ed elaborate e i legumi. Meglio lasciar perdere anche lattuga e zucca: conciliano il sonno!

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti