Fare sesso fa bene (anche) alla salute

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/07/2018 Aggiornato il 02/07/2018

Al contrario, non fare sesso è poco salutare. Specialmente per lui. Ecco perché

Fare sesso fa bene (anche) alla salute

Una recente indagine effettuata in Inghilterra ha evidenziato che le persone che fanno poco l’amore sono più esposti alla possibilità di sviluppare cardiopatie e di andare incontro al lungo elenco di disturbi favoriti dall’accumulo di stress (tra cui c’è anche il diabete). Il rischio maggiore lo corrono gli uomini per i quali l’astinenza prolungata può anche essere foriera di deficit dell’erezione. Insomma, fare sesso fa bene alla salute.

Meno ictus e infarti

Si è, infatti, osservato che gli uomini che hanno rapporti sessuali regolari  almeno due volte alla settimana corrono meno pericoli di andare incontro a un’ostruzione delle arterie (anticamera dell’infarto del cuore e dell’ictus ischemico cerebrale) degli uomini che fanno sesso meno di una volta al mese, quindi meno di 12 volte all’anno. Da uno studio pubblicato sulla rivista medica Journal of Sexual Medicine è emerso che fare sesso diminuisce i livelli di omocisteina, una sostanza che se presente ad alti livelli nel sangue può aumentare le probabilità di andare incontro a un disturbo cardiaco.

Per uomini e donne

Fare sesso è benefico in uguale misura per uomini e donne, perché costituisce il mezzo più naturale per rilassarsi e induce la produzione di endorfine, che sono sostanze che fanno bene all’umore e aumentano la soglia del dolore. Interessante anche uno studio condotto dall’Università di Oxford e Coventry, da cui è emerso che gli anziani sessualmente attivi possiedono una prontezza di linguaggio e una percezione visiva maggiore dei loro coetanei che non sono più sessualmente attivi.

Più resistenti alle malattie e non solo

Tra le scoperte relative alla relazione tra salute e rapporti sessuali, vi è quella che riguarda il sistema immunitario, che probabilmente diventa più forte. In particolare, secondo gli autori di uno studio svolto in Pennsylvania  dalla Wilkes University pare che l’attività sessuale regolare aumenti la produzione di immunoglobulina A, anticorpo che contrasta malattie virali come l’influenza. Per finire, secondo una ricerca americana per gli uomini che fanno poco sesso è più alto il rischio di sviluppare una disfunzione erettile e sono maggiori le probabilità di essere colpiti da un tumore della prostata. Per quanto riguarda le donne, l’astinenza diminuisce la lubrificazione vaginale e alla lunga diventa un ostacolo alla possibilità di eccitarsi e poi di raggiungere l’orgasmo.

 

Lo sapevi che?

Non fare sesso genere calo di desiderio.

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti