Pillola del giorno dopo? Meglio averne una confezione di scorta

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/05/2014 Aggiornato il 07/05/2014

Gravidanza inattesa: secondo gli esperti, le adolescenti dovrebbero tenere in casa una confezione di scorta di pillola del giorno dopo per le emergenze

Pillola del giorno dopo? Meglio averne una confezione di scorta

Se da un lato ci sono medici che si rifiutano di prescrivere la pillola del giorno dopo, dall’altro ci sono medici che non solo la consigliano, ma addirittura la prescrivono in via cautelativa. Secondo gli esperti della Sic, la Società italiana della contraccezione, infatti, è bene che le ragazze a rischio elevato di gravidanza indesiderata tengano in casa una confezione del farmaco di scorta, da usare in caso di bisogno.

Spesso serve di notte o nel weekend

Capita spesso che le adolescenti abbiano bisogno della pillola del giorno dopo di notte, nel weekend o durante le vacanze, quando raggiungere il medico o il ginecologo è difficile. Le più determinate possono decidere di andare al pronto soccorso o dalla guardia medica, rischiando però di attendere per ore. Alcune ragazze, invece, potrebbero anche decidere di rischiare, finendo magari con il rimanere incinta. “Per questo forse è meglio che la tengano in casa. Anche perché prima si prende e più efficace è la sua azione. Ad alcune mie pazienti più a rischio di gravidanze indesiderate, io la prescrivo per far sì che in caso di bisogno l’abbiano già a disposizione” ha spiegato Annibale Volpe, past president della Società italiana di contraccezione.

Non deve diventare la norma

È importante comunque che la pillola del giorno dopo non diventi la norma. Deve rimanere, infatti, una contraccezione di emergenza, da usare solo in extremis. L’ideale è che i ragazzi ricorrano sempre ai metodi contraccettivi tradizionali: preservativo o pillola anticoncezionale.

Tanti falsi miti

Al momento, in Italia poco più del 16% delle donne utilizza la contraccezione d’emergenza, contro una media europea del 21,4%. Questo scarto, però, non è sinonimo di maggiore responsabilità. Nel nostro Paese l’utilizzo di questo farmaco è molto limitato da alcune false convinzioni. Le più comuni? Fa ingrassare, aumenta il rischio di cancro, diminuisce il desiderio sessuale, rende meno fertili, peggiora l’umore. In realtà, nulla di tutto ciò è vero. 

In breve

LA NUOVA CAMPAGNA

La Sic sta avviando una campagna di sensibilizzazione sull’utilizzo della pillola del giorno dopo, che si basa sul ricorso ai social network, come Facebook, un nuovo sito e opuscoli informativi chiari e fruibili da distribuire in farmacia.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Si può dare l’acqua ai piccolissimi?

22/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Ad allattamento ben avviato, quindi più o meno dopo le prime settimane di vita, se ragionevolmente si ritiene che il bebè possa avere sete (o se si notano segni di disidratazione, come il pannolino asciutto per molte ore) gli si possono offrire piccole quantità d'acqua. Se fa numerose poppate nell'arco...  »

Coppia con bisnonni in comune: ci sono rischi per i figli?

22/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Il grado di parentela dovuto a bisnonni in comune non aumenta la probabilità di concepire figli con malattie ereditarie. A meno che vi siano persone malate o disabili tra i consanguinei in comune,   »

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti