Sesso, che tristezza!

Lorenzo Marsili Pubblicato il Aggiornato il 31/10/2018

Non solo le donne, anche gli uomini possono essere tristi dopo il sesso. Si chiama disforia post coitale e indica uno stato di tristezza, irritabilità e ansia che può portare anche alle lacrime

Secondo numerosi studi, essere tristi dopo il sesso non è poi così raro. Riassumibili sotto il nome di disforia post coitale (Dpc), questi sentimenti erano però considerati, fino a oggi, una questione prettamente femminile. Pubblicata sulla rivista medica Journal of Sex&Marital Therapy, una ricerca australiana della Queensland University of Technology ha invece ribaltato la prospettiva e indagato, con risultati sorprendenti, l’incidenza di Dpc su oltre 1.200 uomini.

Colpito quasi 1 su 2

Il campione analizzato dai ricercatori ha coinvolto uomini provenienti da Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Stati Uniti, Russia e Germania rivelando come il 4% dei soggetti dopo il sesso provasse regolarmente Dpc. La percentuale sale fino al 41% quando si prendono in esame le risposte in merito alle sensazioni provate nei rapporti avuti nel mese precedente l’indagine. Ma quali pensieri e sensazioni accompagnano gli stati di Dpc? Spesso, chi ne soffre non vuole essere toccato, vuole essere lasciato solo, prova insoddisfazione e fastidio o vorrebbe andare il più lontano possibile dal luogo in cui ha fatto sesso. In numerosi casi, ci si sente tristi, vuoti e privi di emozioni.

Pesa sulla vita di coppia

Dunque, anche per gli uomini il sesso non parrebbe essere sempre appagante e foriero di sensazioni positive. Secondo i ricercatori, le cause scatenanti potrebbero derivare da diversi fattori di origine biologica e psicologica. Quello che è chiaro è l’effetto negativo della Dpc sulla vita di coppia. Infatti, la disforia post coitale provoca spesso disagio e conflitto all’interno della coppia, influendo negativamente sulla relazione in generale e sul sesso in particolare.

 

 

 
 
 

Da sapere!

 

Parlare e farsi le coccole dopo un rapporto si rivela spesso un importante tassello per veder crescere l’intimità con il partner.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Temperatura basale: quale valore se il concepimento è avvenuto?

La temperatra basale esprime le fluttuazioni ormonali che avvengono nell'arco del mese, segnalando sia il periodo dell'ovulazione sia l'eventuale inizio di una gravidanza.   »

Raffreddore in allattamento: come curarlo?

Il bambino sta bene se sta bene la mamma, quindi anche in allattamento in caso di raffreddore è più che consigliabile curarsi, eventualmente anche assumendo medicine (che non abbiano controindicazioni specifiche).   »

Non saranno troppi tutti questi vaccini assieme?

Le vaccinazioni mettono al riparo dal rischio che il bambino sia colpito da malattie terribili, che possono mettere a repentaglio la sua vita. I vaccini combinati sono l'opzione migliore, quindi vanno effettuati senza timori, nella certezza che siano una protezione irrinunciabile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti