Sesso esplicito contro l’Aids: campagna choc in Svizzera

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/05/2014 Aggiornato il 13/05/2014

Si chiama “Love Life Nessun rimpianto” la nuova campagna svizzera contro la diffusione dell’Aids, con coppie vere che fanno sesso in modo esplicito

Sesso esplicito contro l’Aids: campagna choc in Svizzera

Farà discutere la nuova campagna svizzera contro l’Aids e le malattie trasmissibili sessualmente. Per far arrivare il messaggio, sulle locandine e nei filmati ci sono immagini esplicite di coppie, etero e gay, al culmine della passione. Perché per rinunciare all’Aids e alle altre malattie sessuali, non occorre rinunciare al piacere sessuale.

Una campagna nazionale

Voluta dall’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), insieme all’istituzione “Aiuto Aids Svizzero” e all’organizzazione “Salute sessuale Svizzera”, la campagna è stata ideata dalla società Rod Kommunikation. E l’obiettivo è quello di invogliare a una vita sessuale sicura e serena. E a non abbassare la guardia contro l’Aids.

Love life, nessun rimpianto

Nella campagna ci sono coppie vere che fanno sesso in maniera appagante, per far vedere subito di che cosa si parla. Lo slogan “nessun rimpianto” è dedicato a tutte le persone sessualmente attive e che hanno il rischio di contrarre l’Aids o altre malattie sessualmente trasmissibili a causa di sesso non protetto.

Piacere responsabile e senza rimorsi

“Vogliamo promuovere uno stile di vita basato sul piacere e sulla responsabilità – spiega Regula Fecker, che ha ideato la campagna – una persona su tre ha dei rimorsi per i propri trascorsi sessuali; allo stesso tempo, una su due vorrebbe fare nuove esperienze. Nel caso delle donne – spiega Fecker – i rimpianti più comuni sono legati alla scelta sbagliata del partner, all’evoluzione rapida della relazione e alla paura delle malattie sessualmente trasmissibili. Nei maschi, invece, i rimpianti nascono dalle occasioni avute ma perse, dallo scarso numero di avventure e, infine, anche in questo caso, dalla paura delle malattie sessuali trasmissibili”.

In breve

L’AIDS È ANCORA ATTIVO, ANCHE TRA I GIOVANISSIMI

Se ne parla meno, ma questa malattia è ancora molto presente, anche tra gli adolescenti. Gli esperti parlano addirittura “di un’epidemia tra gli studenti”. La causa più comune? Il sesso non protetto.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti