L’opera lirica a misura di bambino

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/05/2016 Aggiornato il 06/05/2016

Successo di “Opera Baby”, iniziativa pensata per avvicinare alla lirica bambini e adolescenti. Ultimo appuntamento domani al Teatro Regio di Torino. Da non perdere

L’opera lirica a misura di bambino

Il progetto di AsLico (Associazione lirica e concertistica italiana, riconosciuta come soggetto per la formazione dal ministero dell’Istruzione) si propone di veicolare l’opera lirica dagli 0 ai 18 anni. L’obiettivo è quello di sollecitare la grande capacità di apprendimento, soprattutto in età pre-scolare, verso un repertorio che spesso è considerato difficile o noioso, attraverso un vero e proprio spettacolo dove sia i più piccoli sia i teenager sono costantemente coinvolti.

Un progetto consolidato negli anni

La storia di AsLico nasce 20 anni fa, grazie a Barbata Minghetti, quando per la prima volta vennero realizzati i primi spettacoli di opera per bambini, integrati con percorsi formativi in parallelo portate in diverse scuole italiane.  Il progetto, chiamato Opera Education, nel corso degli anni è diventato un format espatriato anche in altri Paesi, come Francia, Spagna, Belgio e Germania e dall’anno scorso anche Oman.

La stagione 2016 dedicata a Puccini

Per la stagione 2016 Opera Education ha programmato diversi spettacoli di opera lirica per ragazzi e bambini, portando in tournée in diversi teatri italiani due opere di Puccini: Turandot e La bohème. Gli spettacoli sono diversificati in base all’età: Opera baby  (0-3 anni); Opera Kids (3-6 anni); Opera Domani (6-15 anni) e Opera It (15-18 anni). Durante le performance i bambini sono invitati a interagire con gli attori, cantando o utilizzando degli oggetti di scena. La prossima Opera Baby andrà in scena il 7 maggio al teatro Regio di Torino, ultima tappa in teatro dopo una lunga programmazione in tutta Italia.

La musica è per tutti

Il potere della musica è trasversale: i bambini non sono mai troppo piccoli per fruire di esperienze artistiche, anche se considerate “da adulti”. Nel caso della lirica, attraverso una storia, i bambini riescono ad assimilare meglio le arie più conosciute del repertorio lirico, riducendole a delle ninna-nanne che, in questo modo, possono essere più facilmente  apprezzate.

 

 

lo sapevi che?

Opera Education sarà anche sulla piattaforma di “iTunes U”, per condividere i contenuti didattici in modo gratuito.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho usato un coltello sporco: rischio la toxoplasmosi?
19/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Se non si è immune alla toxoplasmosi, durante la gravidanza è sempre meglio non usare lo stesso coltello sia per sbucciare la frutta non lavata sia per affettarla.   »

Fibroma e gravidanza
05/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono fibromi che per collocazione e dimensione non interferiscono sulla possibilità di iniziare e portare a termine una gravidanza,  »

Terzo cesareo a due anni dal secondo: quali pericoli?
22/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

In realtà i rischi legati a un terzo cesareo sono più o meno gli stessi dei due cesarei precedenti.   »

Fai la tua domanda agli specialisti