L’Unicef promuove la “Marcia per i Diritti”

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/11/2012 Aggiornato il 14/11/2012

Si terrà a Milano il 20 novembre, su iniziativa dell’Unicef, per celebrare l’anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia, oltre che la Giornata nazionale dell’infanzia e dell’adolescenza

L’Unicef promuove la “Marcia per i Diritti”

Sono già tanti i bambini e i ragazzi più grandicelli, provenienti da diverse scuole di Milano e hinterland, che hanno deciso di aderire all’invito dell’Unicef che, insieme ad Arciragazzi, promuove il 20 novembre la “Marcia per i Diritti” per celebrare il 23° anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia, oltre che la Giornata nazionale dell’infanzia e dell’adolescenza.
Il corteo partirà alle ore 9,30 dai Giardini Montanelli (Palestro) per concludersi alla sala Verdi del Conservatorio dove il Presidente Unicef Italia Giacomo Guerrera, il testimonial Kledi Kadiu e gli amici dell’Unicef Lella Costa, Alessandro Sampaoli, Emanuela Bussolanti ed Emanuela Nava accoglieranno i partecipanti per ribadire, insieme, il diritto alla non discriminazione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che studiano, vivono e crescono in Italia.

“Io come Tu”

La Marcia di Milano rientra nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Io come Tu. Mai nemici per la pelle”. L’obiettivo principale è quello di contribuire a promuovere un cambiamento sociale positivo che prevenga atteggiamenti discriminatori nei confronti di bambini e adolescenti appartenenti a gruppi vulnerabili – come per esempio i bambini e gli adolescenti di origine straniera – e quindi di prevenire il rischio di una loro esclusione sociale.
In particolare, l’Unicef Italia è impegnato in un’azione di pressione a livello nazionale per riformare l’attuale legge sulla cittadinanza per i bambini e gli adolescenti di origine straniera.

Le altre iniziative per celebrare la Giornata

– I prossimi 17 e 18 novembre, su tutti i campi di calcio di serie A, mentre i calciatori e la terna arbitrale entreranno in campo accompagnati dai bambini, verrà posizionato al centro del campo (qualche minuto prima del calcio di inizio) uno striscione con la scritta “Io come tu. Mai nemici per la pelle”.

– In collaborazione con Rai e Miur, è stato organizzato il Concorso “Un minuto di diritti”, che vedrà la Premiazione Unicef dei migliori short video sul tema “Hai diritto a vivere bene!”, realizzati da bambini e ragazzi.
 
– L’Unicef ha sostenuto e patrocinato il film “Il sole dentro”, diretto da Paolo Bianchini e che vede tra i protagonisti Angela Finocchiaro, Ambasciatrice Unicef per la lotta alla mortalità infantile.  Il film celebra le vite di Yaguine e Fodé, adolescenti guineiani che alla fine degli anni ’90 persero la vita nel carrello di atterraggio di un aereo diretto a Bruxelles nel desiderio di consegnare ai “Potenti del mondo” un appello perché tutti i bambini avessero pari opportunità ed eguale accesso a istruzione, cibo e cure.

In tutta Italia, i volontari dei Comitati locali Unicef promuoveranno o parteciperanno a iniziative ed eventi legati alla campagna “Io come Tu”. Per info: www.unicef.it/20novembre
 

In breve

Coinvolti bambini e ragazzi di diverse scuole

La campagna di sensibilizzazione “Io come Tu. Mai nemici per la pelle”  ha come obiettivo principale quello di affermare il diritto alla non discriminazione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che studiano, vivono e crescono in Italia.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

21/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti