Sci per i bambini: una guida per non sbagliare

Metella Ronconi
A cura di Metella Ronconi
Pubblicato il 04/01/2018 Aggiornato il 31/07/2018

Il divertimento sulla neve comincia con l’equipaggiamento giusto. Ecco come scegliere gli sci per i bambini

Sci per i bambini: una guida per non sbagliare

Tempo di settimane bianche e tempo di prendere l’equipaggiamento giusto, a cominciare dalla scelta degli sci per i bambini. Ma non solo: per praticare nel migliore dei modi questo sport, è importante anche l’abbigliamento giusto.

La misura corretta

Gli sci per i bambini devono facilitare l’apprendimento di questo sport. Per iniziare, quindi, è meglio dare la preferenza a sci corti e morbidi perché più maneggevoli. Più lo sci è corto, infatti, e più sarà facile da controllare, il bimbo si sentirà più sicuro, avrà maggior fiducia nelle proprie capacità e riuscirà a migliorare più in fretta. All’inizio gli sci per i bambini dovrebbero essere da 5-20 cm più corti rispetto alla sua statura. Quando invece comincia a essere più autonomo, si può optare anche per sci più lunghi. Se il bambino è abbastanza grande (1,50 m), pesa almeno 45 kg e ha un livello di capacità intermedio, si può passare agli sci da adulto.

La forma

Fino a qualche anno fa esistevano solo gli sci classici dritti; oggi invece si può scegliere tra diverse forme e larghezze. La più usata per gli sci per i bambini è quella “rocker” in spatola: si tratta di sci la cui spatola è leggermente più rialzata rispetto ai modelli “classici”, il che rende lo sci più maneggevole in curva e con una presa migliore.

Gli attacchi, il casco e la mascherina

Anche gli attacchi hanno un’importanza fondamentale negli sci per i bambini. Per questo la regolazione deve essere affidata a un professionista. Va ricordato infine che il casco, che deve essere omologato, è obbligatorio fino a 14 anni. Va provato il casco insieme alla maschera, perché i due accessori devono calzare alla perfezione.

Scarponi e bastoncini

Per ciò che concerne gli scarponi, è fondamentale che questi siano della misura giusta. Se troppo largo può causare distorsioni, se invece troppo stretto fa male. Per verificare che la misura è corretta, occorre procedure come segue: togliere la soletta interna e poggiarci il piede del bambino. 1 cm di margine è il massimo per assicurare un buon sostegno e la giusta comodità. L’altezza dei bastoncini dipende dalla statura del bimbo. La misura è corretta se tra gomito e avambraccio si forma un angolo di 90º. Per i bambini sono consigliabili in modello telescopici che si adattano all’altezza del bambino in crescita: per regolarli basta girare il bastoncino sottosopra e mettere la mano del bimbo sotto la rotella. Il gomito deve formare un angolo retto, se l’angolo è più ampio, il bastoncino è troppo corto.

 

 

 

 

Da sapere!

L’età ideale per cominciare a sciare è quattro anni, ma si può cominciare anche prima, con gli sci giocattolo che si agganciano direttamente ai doposci.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimba di due anni e mezzo che graffia (e parla poco)
22/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ogni bambino raggiunge le varie tappe evolutive secondo tempi personalissimi, quindi non tutti i bambini raggiungono i traguardi alla stessa età.  »

Ho usato un coltello sporco: rischio la toxoplasmosi?
19/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Se non si è immune alla toxoplasmosi, durante la gravidanza è sempre meglio non usare lo stesso coltello sia per sbucciare la frutta non lavata sia per affettarla.   »

Fibroma e gravidanza
05/08/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono fibromi che per collocazione e dimensione non interferiscono sulla possibilità di iniziare e portare a termine una gravidanza,  »

Fai la tua domanda agli specialisti