Vacanze estive: ecco i farmaci per i bambini da mettere in valigia

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/07/2013 Aggiornato il 17/07/2013

Arrivano le vacanze estive: ecco i farmaci da mettere in valigia quando ci sono i bambini

 Vacanze estive: ecco i farmaci per i bambini da mettere in valigia

Le famiglie, con bambini al seguito, sono pronte per partire per le tanto attese vacanze estive. Tutto è pronto, compresa la valigetta dei farmaci, che non deve mai mancare. Del resto, si è lontani da casa e dal proprio medico curante.

Non partire senza

Secondo gli esperti di Assosalute, l’Associazione nazionale farmaci di automedicazione, ecco quali farmaci per i bambini sono da mettere in valigia: antidolorifici/antinfiammatori e antipiretici; creme e pomate contro le irritazioni della pelle (antistaminici e cortisonici a bassa media potenza); disinfettanti per la gola; farmaci contro il mal d’auto; antibiotici in caso di infezioni (da prendere però sempre sotto controllo medico), melatonina contro il jet-lag; il kit del pronto soccorso (disinfettanti, garze sterili, cerotti e salviettine disinfettanti) e antidiarroici.

Contro il mal d’auto

Tra i farmaci consigliati per i bambini, ci sono anche i chewing-gum e le pastiglia contro il mal d’auto e di mare, gli spray contro le punture degli insetti e il collirio in caso di congiuntivite.

Attenzione a farmaci scaduti

Occorre sempre controllare che i farmaci per i bambini da portare in vacanza non siano scaduti e conservare i medicinali in luogo fresco e asciutto (non lasciateli nel portabagagli, sul cruscotto dell’auto, né imbarcateli in stiva se viaggiate in aereo), poiché temperature troppo alte o troppo basse possono alterare la loro efficacia.

Attenzione all’umidità

Accertarsi sempre delle modalità di conservazione dei farmaci indicate sui foglietti illustrativi: alcuni farmaci, infatti, prevedono una conservazione in frigorifero. Occorre prestare attenzione all’umidità che può alterare compresse, capsule e cerotti medicati. È importante  anche ricordarsi di eliminare il batuffolo di cotone che a volte si trova all’interno delle confezioni perché può trattenere l’umidità.

In breve

TENERE I FARMACI NELLA LORO CONFEZIONE ORIGINALE

La confezione dei farmaci aiuta a rendere sempre riconoscibile il farmaco; riporta la data di scadenza e conservandola si è certi di non perdere il foglietto illustrativo, fonte preziosa di informazioni quali le modalità di assunzione, il corretto dosaggio e gli eventuali effetti indesiderati. Occorre anche evitare di inserire farmaci diversi in una sola confezione o mescolarli in uno stesso contenitore per risparmiare spazio in valigia.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti