Cadute dei bambini: attenzione al carrello del supermercato

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/03/2014 Aggiornato il 28/03/2014

Uno studio dimostra che le cadute dei bambini dal carrello al supermercato sono molto più frequenti di quanto si possa pensare. Ecco perché

Cadute dei bambini: attenzione al carrello del supermercato

La prima cosa che fanno quasi tutte le mamme quando vanno al supermercato con il bambino è metterlo nel carrello della spesa. Infatti, pensano che si tratti del modo migliore per proteggerlo da cadute e altri incidenti. In realtà, non è così. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani, del Nationwide Children’s Hospital di Columbus, pubblicato sul sito di NBC Health.

Interpellati i pronto soccorso

I ricercatori hanno analizzato i dati di alcuni pronto soccorso statunitensi, allo scopo di capire quali fossero gli incidenti più frequenti fra i bambini. È emerso che le cadute dal carrello dalla spesa al supermercato sono molto più comuni di quanto si possa pensare: ogni anno sono oltre 24mila i bimbi che vengono portati in ospedale a seguito di questi incidenti. Statisticamente questo significa che, negli Stati Uniti, ogni 22 minuti
 un bambino cade dal carrello del supermercato. Anche secondo un altro studio pubblicato sulla rivista Clinical Pediatrics, l’incidenza delle cadute dal carrello della spesa è aumentata in maniera vertiginosa negli ultimi anni. Dal 1990 al 2011 il numero di traumi dovuti a questi incidenti in bambini è cresciuto del 90%.

A rischio i più piccoli

I bambini più a rischio sono quelli sotto i quattro anni. Infatti, basta pochissimo perché si facciano male: attirati da un prodotto colorato possono sporgersi in avanti o addirittura alzarsi in piedi, finendo per terra. I genitori possono fare poco: al supermercato non possono certo sorvegliare a vista i piccoli. È inevitabile che si voltino o si spostino di qualche metro rispetto al carrello per fare i loro acquisti: “distrazioni” che possono costare care. 

In breve

MEGLIO SCEGLIERE I MODELLI A MACCHININA

Per prevenire le cadute dal carrello della spesa, l’ideale è usare i modelli con la seduta bassa, come quelli a macchinina, dove il bambino non rischia di farsi male.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti