Carrozzina e passeggino: sicurezza al primo posto

Miriam Cesta
A cura di Miriam Cesta
Pubblicato il 04/05/2019 Aggiornato il 08/05/2019

La scelta di questi accessori va fatta con attenzione e valutando diversi fattori, non solo l'aspetto estetico. Ecco a che cosa prestare attenzione nell'acquisto di carrozzina e passeggino

Carrozzina e passeggino: sicurezza al primo posto

L’offerta è così ampia che si può rimanere frastornati. Come scegliere questi accessori così importanti per il bebè e per tutta la famiglia? A che cosa dare priorità nell’acquisto? Secondo Robert Ziegler, esperto di TÜV SÜD – organizzazioni di servizi tecnici leader a livello mondiale con sede a Monaco di Baviera, in Germania – il primo criterio su cui basarsi è sempre la sicurezza del bambino. Ecco allora a quali elementi guardare con attenzione per scegliere il modello più adatto di carrozzina e passeggino.

Stabilità e sicurezza

Il primo requisito da prendere in considerazione è la stabilità. Tanto più il diametro della ruota è ampio, spiega Ziegler, tanto più carrozzina e passeggino risulteranno stabili (ovviamente va trovato un giusto compromesso tra l’ingombro complessivo e, per esempio, la grandezza del bagagliaio della propria auto). Quanto alla sicurezza, il freno di stazionamento deve essere facilmente utilizzabile e sempre accessibile e nessuna delle parti in movimento raggiungibile dal bimbo trasportato deve poter diventare pericolosa. Tutti gli snodi devono essere dotati di meccanismi di sicurezza per evitare la chiusura accidentale di carrozzina e passeggino. Parti catarifrangenti inserite nel tessuto possono aiutare a rendere carrozzina e passeggino più visibili al buio.

Occhio alla seduta

Una seduta troppo verticale del passeggino non è adatta a un bambino molto piccolo e non deve essere utilizzata prima che il bimbo sia in grado di sedersi comodamente da solo. Lo schienale, poi, deve essere sufficientemente alto per fornire un adeguato sostegno a schiena e collo.

Per i più sportivi

I genitori che si dedicano alle passeggiate “off-road” in campagna e nei boschi dovrebbero scegliere un passeggino adatto a tutti i tipi i tipi di terreno (ATP) con grandi pneumatici in grado di ammortizzare terreni sconnessi. Coloro che, invece, intendono utilizzare il passeggino durante attività sportive come la corsa o il pattinaggio a rotelle dovrebbero assicurarsi che il modello scelto sia progettato per quello specifico scopo: non tutti i passeggini, infatti, sono adatti all’uso sportivo.

 

Da sapere!

Non sovraccaricare di peso il passeggino, per esempio se si fa shopping, per evitare che si ribalti non appena si lascia il manico o si fa scendere il piccolo.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti