Check up chiropratico gratuito fino al 19 ottobre

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/10/2013 Aggiornato il 17/10/2013

Questa è la settimana della chiropratica, durante la quale è possibile eseguire un controllo gratuito della colonna vertebrale da un dottore chiropratico. Ideale per bambini e future mamme

Check up chiropratico gratuito fino al 19 ottobre

Non serve solo ad alleviare il mal di schiena. Il dottore chiropratico, infatti, si occupa della salute di tutto l’organismo, mantenendo la colonna vertebrale sana, cioè in grado di svolgere i complessi compiti biomeccanici necessari per la vita quotidiana. E in questi giorni c’è la possibilità di conoscere meglio la chiropratica con un controllo approfondito gratuito.

Senza farmaci o interventi invasivi

Il chiropratico ricorre solo a tecniche manuali decise in base alle caratteristiche del singolo individuo, non arrivando mai a prescrivere farmaci o a eseguire interventi invasivi. Per questo è una tecnica consigliata in gravidanza, per prevenire e alleviare i disturbi tipici di questo periodo, come il mal di schiena, o nei bambini, anche piccoli.

Una visita clinica accurata

Il primo incontro con un chiropratico prevede una visita molto approfondita. “È importante sottolineare che il dottore in chiropratica non si ferma al sintomo e non si limita a rimuovere le sublussazioni”, precisa John Williams, presidente dell’Associazione italiana chiropratici “perché fa parte dei suoi compiti valutarne le cause mediante una visita clinica accurata che include tra l’altro un esame posturale, l’analisi di radiografie e di esami clinici e un colloquio personale con domande mirate su stile di vita, tipo di lavoro svolto…”. Il chiropratico, in particolare, aiuta anche a tenere sotto controllo lo stress, che se eccessivo si ripercuote sulla colonna vertebrale e su tutto l’organismo.

Affidarsi solo a professionisti

È una regola che vale sempre ma ancora di più in gravidanza e per i bambini: occorre affidarsi solo a persone professioniste. “Anche se in Italia la figura del dottore in chiropratica è riconosciuta dalla legge, non esiste ancora un registro ufficiale che ne protegga il titolo. Così proliferano gli abusivi” avverte Williams. “Perciò il modo più sicuro per trovare un professionista è quello di contattare l’Associazione italiana chiropratici (www. chiropratica.it) che ammette al suo interno solo laureati presso università chiropratiche accreditate che prevedono circa 5-7 anni di studio”.

In breve

INCONTRI GRATUITI

C’è tempo fino al 19 ottobre per prenotare un controllo chiropratico gratuito in tutta Italia, eseguito da uno dei dottori in chiropratica soci Aic. Occorre telefonare alla segreteria Aic, numero verde 800.017806, dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30, per trovare lo studio chiropratico più vicino alla propria abitazione. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti