Seggiolini auto & co.: così la sicurezza è massima!

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 18/10/2013 Aggiornato il 18/10/2013

In Italia, solo 4 bambini su 10 viaggiano in modo regolare in macchina. Al via una campagna per informare sul corretto uso dei seggiolini auto e su tutte le strategie per la sicurezza dei bambini a bordo

Seggiolini auto & co.: così la sicurezza è massima!

Nel nostro Paese solo 4 bambini su 10 viaggiano in modo regolare in macchina e utilizzano i seggiolini auto, come previsto dal Codice della strada. Nel 2012 sono stati ben 793 gli incidenti significativi che hanno coinvolto i più piccoli. A fronte di questi dati inquietanti, la Nuova Guida, un network che raccoglie più di 200 autoscuole italiane, ha lanciato una campagna informativa e di sensibilizzazione sulla sicurezza dei bimbi a bordo dei veicoli. Ha anche predisposto un opuscolo informativo distribuito gratuitamente nelle sue scuoleguida e scaricabile da internet (www.lanuovaguida.it). Ecco le nozioni principali.

I seggiolini auto

Devono essere adeguati al peso del bambino e devono essere omologati secondo le normative stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. All’acquisto deve essere sempre controllato che ci sia l’etichetta di omologazione.

Cinque gruppi

In tutto il mondo sono omologati cinque gruppi di seggiolini, da scegliere a seconda del peso e dell’età del bambino: Gruppo 0- navicella (dalla nascita a 10 kg, fino a 9 mesi circa) che consentono ai bambini di viaggiare sdraiati, Gruppo 0+ ovetto (dalla nascita a 13 kg, fino a 12 mesi circa), questi due tipi di seggiolini devono sempre essere montati in senso contrario rispetto al senso di marcia dell’auto e installati su un sedile in cui non sia presente l’airbag, oppure sia disattivato. Gruppo 1 seggiolino avvolgente (da 9 a 18 kg, da 8 mesi a 4 anni circa), è montato preferibilmente sul sedile posteriore. I bambini devono obbligatoriamente viaggiare nel senso di marcia. I seggiolini di questo Gruppo dispongono di cinture incorporate. Gruppo 2 seggiolino con braccioli (da 15 a 25 kg, da 3 a 6 anni circa), Gruppo 3 seggiolino o rialzo (da 22 a 36 kg, da 5 a 12 anni circa), questi seggiolini dispongono di uno schienale con poggiatesta che offre la massima sicurezza. Lo schienale, regolabile in altezza, consente di sistemare correttamente e in modo ottimale la cintura sopra la spalla del bambino. Oltre i 18 kg si possono utilizzare anche semplici adattatori: si tratta di dispositivi che, rialzando la seduta del bambino, permettono l’uso delle normali cinture di sicurezza.

Le cinture di sicurezza

le cinture di sicurezza possono essere utilizzate con i seggiolini per bambini dai 5 ai 12 anni o utilizzate come gli adulti, a partire dall’altezza di 150 cm del bambino.

La disattivazione dell’air-bag

I bimbi fino a 9 kg di peso devono essere trasportati sul sedile anteriore, lato passeggero, con il seggiolino posizionato in senso contrario alla marcia del veicolo, e se il veicolo è dotato di airbag questo va disabilitato. La disattivazione dell’airbag potrebbe essere diversa da veicolo a veicolo ma, in genere, è presente un interruttore nel cassetto portaoggetti del cruscotto o al lato del sedile. Basterà inserire la chiave e posizionarlo su “Airbag off”. Se non è possibile disattivare l’airbag, bisogna posizionare il seggiolino sul sedile posteriore.

Il blocco dello sportello posteriore

In presenza di un bambino in auto entrambi gli sportelli posteriori devono essere bloccati. È possibile bloccare l’apertura “da dentro” semplicemente cercando l’apposito bottone tondo con taglio presente sul lato interno della portiera.

In breve

IN TAXI E IN MOTO

Sono esentati dall’utilizzo di cinture di sicurezza i bambini di statura non superiore a 1.50 mt che non potranno, però, occupare il sedile anteriore e dovranno essere accompagnati da almeno un passeggero di 16 o più anni. È vietato il trasporto su un veicolo a due ruote di bambini di età inferiore ai 5 anni. Per i bambini di età superiore è obbligatorio un casco di misura adeguata.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti