Beauty routine in gravidanza: consigli utili sui vari step e quali prodotti usare e quali no

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 14/06/2023 Aggiornato il 14/06/2023

In gravidanza la beauty routine del viso cambia. I consigli utili sui vari step nei tre trimestri e le indicazioni su quali prodotti usare e quali no.

Beauty routine in gravidanza: consigli utili sui vari step e quali prodotti usare e quali no

La beauty routine in gravidanza dovrebbe essere diversa da quella che si segue normalmente. Questo perché i cambiamenti a cui le future mamme vanno incontro durante i nove mesi suggeriscono di adeguare al momento le scelte in tema di cura del viso, anche in base al trimestre di gravidanza in cui ci si trova. Vediamo insieme allora quali sono i consigli utili per i vari step di cura, quali prodotti usare e quali no.

Beauty routine nel primo trimestre

E’ una fase particolarmente delicata durante la quale occorre prestare massima attenzione su tutti i fronti, anche quello della cura cosmetica. Per la beauty routine in gravidanza meglio quindi scegliere formulazioni cosmetiche particolarmente delicate e rispettose dell’equilibrio della pelle del viso che nei nove mesi può essere più sensibile e facile ad arrossamenti e irritazioni. Questo già a partire dal gesto base della cura quotidiana che non andrebbe mai trascurato: la detersione. Per le future mamme che amano i prodotti a risciacquo è perfetta una mousse detergente come la Mousse alla Malva di Biofficina Toscana che alla delicatezza nell’azione lavante combina l’effetto emolliente e lenitivo della malva e della calendula. Si tratta di due attivi naturali particolarmente indicati per l’uso in gravidanza vista la loro azione calmante e addolcente.

BIOFFICINA TOSCANA Mousse alla malva[1][1]

Sempre per chi ama sentire il contatto dell’acqua sulla pelle può essere utile un gel detergente come quello della linea Balea Med di DM. E’ indicato per le pelli più sensibili grazie alla sua formula senza profumo rispettosa del microbiota cutaneo che, al pari di quello intestinale, svolge un ruolo chiave nel mantenere l’equilibrio e la salute della pelle.

Gel detergente balea

Nel caso si preferisca la detersione senza risciacquo l’acqua micellare è la soluzione ideale perché pulisce in profondità eliminando trucco e impurità senza impoverire la pelle. Anche in questo caso la scelta può cadere su una formula delicata come quella dell’Acqua Micellare Termale di Uriage che all’azione calmante dell’acqua termale di Uriage unisce quella riparatrice e rinforzante dell’estratto di albicocca, ricco di vitamine e oligoelementi.

acqua micellare uriage

Una volta ogni dieci/quindici giorni può essere utile programmare uno scrub molto delicato così da stimolare il rinnovamento cellulare e preservare al meglio la compattezza e la luminosità della pelle. Fenty Skin propone Cherry Dub Superfine Daily Cleansing Face Scrub a base di zucchero che esfolia dolcemente, enzimi della frutta che rinnovano, estratto di ciliegia che addolcisce e illumina.

FENTY SKIN_CHERRYDUB-BODYSCRUB

Dopo lo scrub la pelle ha bisogno di essere calmata con una maschera lenitiva come Dermask Water Jet Soothing Hydra Solution di Dr. Jart+ che lenisce e potenzia l’idratazione. Applicare una maschera per altro può diventare uno step fisso nella beauty routine in gravidanza perché, al di là dei risultati estetici, rappresenta un momento di coccola che favorisce il relax e il benessere della futura mamma.

Dermask Water Jet Soothing Hydra Solution di Dr. Jart

Beauty routine nel secondo trimestre

Il pericolo maggiore in gravidanza è rappresentato dalle macchie scure che compaiono in genere con maggior facilità sul viso. Sono dovute alle variazioni ormonali dell’attesa ma vengono accentuate dall’esposizione ai raggi Uv. Ecco perché è fondamentale proteggere sempre il viso, in estate in modo particolare ma anche nelle altre stagioni dell’anno, con una protezione solare dall’SPF molto alto, 50 o 50+ . La prevenzione è infatti la miglior strategia contro le discromie e l’uso di un prodotto schermante sul viso e sulle zone esposte è fondamentale in questa direzione. Semplice da applicare, pratico da avere sempre con sé, Active Defense Nude Sun Stick SPF 50+ di Miamo unisce all’alta protezione il comfort di uno stick 100% effetto nude che vanta per altro una formula a tre azioni, antimacchia, antiage e lenitiva contro arrossamenti e couperose.

Miamo_active defense nude sun stick

 

Chi preferisce la consistenza ricca e soffice di una crema può scegliere invece nella linea Sole e Aria Aperta proposta da L’Erbolario la Crema Solare SPF 50+ con estratto di papavero della California, adatta per viso e corpo.

086.009_I_Crema_Solare_Papavero_SPF50_SAA

Unire alla protezione dei filtri l’azione illuminante e uniformante della vitamina C può essere utile in funzione antimacchia. E’ quello che fa la Crema Uniformante e Perfezionatrice SPF 50 della linea Vitamina C di Diego Dalla Palma che in più, grazie a speciali pigmenti, rende l’incarnato immediatamente più vitale.

VITAMINA c - CREMA UNIFORMANTE PERFEZIONATRICE

Beauty routine nel terzo trimestre

Negli ultimi mesi della gravidanza per azione del progesterone si può assistere a un cambiamento negli equilibri cutanei che può portare la pelle ad essere leggermente più grassa. Può essere facile quindi che, soprattutto nelle donne che già prima dei nove mesi accusavano problemi di impurità e imperfezioni, che compaiano sul viso brufoletti, punti neri e zone lucide. La detersione scrupolosa, mattina e sera, viene in aiuto alla quale si può affiancare l’applicazione una volta la settimana di una maschera purificante a base di sostanze assorbenti come l’argilla e il carbone vegetale. La Maschera Doppia Detersione della linea Therra Fusion di Bioline Jatò con argilla bianca e zenzero ha un duplice utilizzo, come detergente quotidiano per viso, collo e décolleté e come maschera applicata in strato generoso e lasciata agire una decina di minuti.

Bioline_stillife MASCHERA DOPPIA DETERSIONE_PRIMARY

Attenzione in ogni caso che, anche se grassa, la cute ha sempre bisogno di idratazione per preservare il suo equilibrio. L’idratante ideale in questo caso è leggero e non lascia tracce di untuosità sul viso. Yves Rocher nella nuova linea Hydra Végétal propone il Siero Idratazione Non -Stop 100H che aiuta la pelle a trattenere acqua al suo interno per una morbidezza che dura 100 ore.

Hydra Végétal_Siero Idratazione Non-Stop 100H

Cleanance Trattamento Opacizzante di Avène soddisfa con un solo gesto le necessità della pelle impura: idrata, riduce l’eccessiva produzione di sebo e con polveri opacizzanti tiene a bada il lucido diventando così un’ottima base per il trucco.

EAU THERMALE AVÈNE-CLEANANCE Trattamento Opacizzante 40ml_CHIUSO

Come cambia la pelle del viso?

Il detto popolare che le donne sono più belle in gravidanza ha un suo fondamento. Il merito è della componente ormonale che causa un cambiamento nella consistenza generale dei tessuti che, trattenendo al loro interno più liquidi e richiamando un maggiore quantitativo di nutrienti cellulari, tendono a diventare più morbidi e luminosi. Ciò non vuol dire comunque che la beauty routine in gravidanza possa trascurare passaggi chiave come l’idratazione. Vale per tutti i tipi di pelle ma in particolare per quelle che tendono ad essere secche. Soprattutto durante il primo trimestre, infatti, per l’aumento degli estrogeni la pelle grassa tende a normalizzarsi mentre quella per natura povera di sebo può andare incontro a screpolature e a una fastidiosa sensazione di pelle che tira. Everyday Crema Viso Idratante Leggera di Mediterranea associa all’idratazione un’azione di protezione del microbioma cutaneo così da preservare integra la barriera protettiva rinforzando la pelle.

EVERY DAY CREMA VISO IDRATANTE

La stessa azione di protezione del microbioma cutaneo è svolta da Ringana Fresh Hydro Serum a base di estratti vegetali e principi attivi da batteri dell’acido lattico capaci, oltre che di potenziare le difese della pelle, di attenuare piccole irritazioni e rossori che possono facilmente comparire in attesa.

ringana-fresh-30ml-hydro-serum-H_300px[2][2][45]

Nel caso di una pelle non più giovanissima meglio optare per una formula nutriente come quella di Skin Crema Viso Nutrilift di Bone Promoter arricchita da un pool di vitamine e dal coenzima Q10 ad azione antiossidante e anti-age.

SKIN- Nutrilift - 300 dpi

Nelle donne che hanno la pelle sensibile e secca, possono accentuarsi, sempre a causa dei mutamenti ormonali, i segni della couperose, un reticolo di venuzze e capillari spesso accompagnati da un arrossamento diffuso sulla parte alta delle guance e sui lati del naso. Il fenomeno scompare in genere dopo il parto, ma è utile tenerlo sotto controllo usando prodotti specifici. La Crema Viso per pelli arrossate della gamma Acque Unicellulari di Nature’s calma e addolcisce con l’estratto di liquirizia e in più protegge dal sole con un SPF 20.

Crema viso pelli arrossate spf20

SVR propone nella linea Sensifine AR specifica per le pelli sensibili tendenti alla couperose la Crème Teinteè che corregge immediatamente i rossori con un effetto lenitivo a lunga durata.

SENSIFINE-AR-CREME-TEINTEE

L’idratazione è fondamentale anche per zone delicate come il contorno occhi dove la secchezza accentua le piccole rughette. Foreo Iris Firming PM Eye Serum, naturale al 94%, si usa la sera perchè agisca con il riposo rafforzando la pelle e mantenendola elastica e compatta. Nelle donne che hanno la pelle sensibile e secca, possono accentuarsi, sempre a causa dei mutamenti ormonali, i segni della couperose.

FOREO_IRIS_Firming PM Eye Serum_Glass Bottle on white_Front

Infine perchè non rilassarsi un po’ con Pixi DetoxifEYE, pratici patch da applicare sul contorno occhi anche quando si lavora o si guarda la TV? Questi patch hanno acido ialuronico, estratti di frutta e aleo idratano a fondo, attenuano le piccole irritazioni e calmano con il cetriolo mentre con la caffeina decongestionano contro borse e occhiaie. 

PIXI_DetoxifEYE

Quali prodotti evitare?  

«Gli ingredienti ammessi in cosmetica sono accuratamente selezionati e controllati per la loro sicurezza» spiega il professor Leonardo Celleno, dermatologo e presidente Aideco, Associazione italiana dermatologia e cosmetologi. «Fermo restando dunque che in gravidanza e durante l’allattamento l’accortezza nella scelta dei cosmetici debba essere sempre al massimo livello, va considerato che in linea generale un trattamento topico può determinare un assorbimento trascurabile, soprattutto se riferito alle concentrazioni delle sostanze attive. Pertanto, sì all’uso di prodotti cosmetici nella beauty routine in gravidanza ma attenzione all’impiego di trattamenti particolari come, ad esempio, le tinture per capelli. In generale prima dell’uso di qualunque prodotto cosmetico durante l’attesa è consigliabile consultare prima il proprio medico di fiducia». Altra buona regola da rispettare dovrebbe essere quella di non sperimentare in gravidanza prodotti cosmetici nuovi, se non quelli messi a punto in maniera specifica per questo periodo. Tenendo conto in ogni caso che anche i cosmetici di uso abituale possono riservare qualche sorpresa nei nove mesi: in questi casi è opportuno cambiarli chiedendo sempre il parere di un esperto. La beauty routine in gravidanza del viso prevede comunque di escludere alcuni ingredienti come il retinolo utilizzato in modo particolare negli antietà e l’idrochinone, un principio attivo schiarente. Attenzione anche i prodotti a base di oli essenziali, in particolare quelli di cannella, rosmarino, timo e anice e finocchio.

 

In breve

Per la beauty routine in gravidanza è importante scegliere con attenzione i prodotti cosmetici che si utilizzano per le attenzioni quotidiane dedicate al viso. Meglio puntare su formule delicate per i vari step già a partire dal gesto più semplice della routine quotidiana di bellezza, quello della detersione. Non va mai dimenticata poi la protezione solare per scongiurare la comparsa di macchie scure. Non ci sono comunque particolari divieti in tema di cosmetici in attesa: basta chiedere sempre, qualora si decida di usare un prodotto mai impiegato prima, il parere di un esperto, sia il ginecologo, il dermatologo o il farmacista.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti