Dal medico estetico prima del matrimonio: nuova moda

Alberta Mascherpa
A cura di Alberta Mascherpa
Pubblicato il 16/05/2019 Aggiornato il 16/05/2019

Il ritocchino in previsione del matrimonio sembra essere diventato un must. Gli interventi più richiesti in vista delle nozze

Dal medico estetico prima del matrimonio: nuova moda

Maggio, giugno e poi – dopo la pausa estiva – settembre. Sono questi i mesi tradizionalmente dedicati al matrimonio. Un momento speciale sotto tutti i punti di vista, nel quale tutti, uomini e donne indistintamente, desiderano essere al top. E se fino a qualche tempo fa ci si concentrava sull’abito e sull’acconciatura, sugli accessori e al massimo sul trucco, oggi si va dal medico estetico prima del matrimonio.

Ritocchino prima del sì

Cresce, infatti, di anno in anno il numero di persone che ricorre alla medicina e alla chirurgia estetica per conquistare un aspetto migliore prima del fatidico sì. Quella che negli Usa viene chiamata la wedding surgery, ovvero un giro del medico estetico prima del matrimonio, vede numeri in crescita anche in Italia. Oltreoceano si può considerare una vera e propria mania, da noi sono una moda che però sta prendendo sempre più piede. Del resto l’Italia vanta comunque un buon quinto posto nella classifica mondiale per numero di richieste di interventi di medicina e chirurgia estetica dopo Stati Uniti, Brasile, Giappone e Messico. I dati parlano chiaro: circa il 30% di chi ricorre a un ritocchino, chirurgico o semplicemente medico, sta per convolare a nozze.

Viso più giovane e pieno

Si va dal medico estetico prima del matrimonio per avere un aspetto più giovane e fresco facendo un minimo investimento, sia di tempo sia di denaro, e senza stravolgere l’estetica del volto: che lo si faccia in previsione del matrimonio o per altre ragioni, quello che uomini e donne oggi cercano è vedersi più belli nello specchio e magari nelle foto ma con naturalezza. Ecco perché ad andare per la maggiore sono tutti i trattamenti di ringiovanimento del volto e i filler che permettono di creare volumi, riempire vuoti, distendere e ridefinire in maniera soft e senza effetti artificiali. Per il corpo l’interesse è puntato su tutte le metodiche, dagli ultrasuoni alle onde d’urto, che permettono di sciogliere i cuscinetti e rimodellare la silhouette. Tutto in maniera dolce e in una sola seduta, senza anestesie e con tempi di recupero praticamente azzerrati.

 

 

Da sapere!

In ogni caso è fondamentale rivolgersi sempre a un professionista serio che operi in strutture adeguate e con materiali idonei per offrire massime garanzie di sicurezza e di certezza nei risultati.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Terzo cesareo a due anni dal secondo: quali pericoli?
22/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

In realtà i rischi legati a un terzo cesareo sono più o meno gli stessi dei due cesarei precedenti.   »

Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Fai la tua domanda agli specialisti