Calcolo peso ideale: quanto si deve ingrassare in gravidanza?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 21/09/2022 Aggiornato il 21/09/2022

Il peso non deve diventare un’ossessione durante la gravidanza. Però è importante non esagerare. Ecco come procedere per il calcolo del peso ideale

calcola in peso ideale in gravidanza

C’è chi pensa che in gravidanza tutti gli strappi a tavola siano concessi o quasi, ma in realtà non è affatto così. Non è vero che una donna incinta può mangiare liberamente per due e assecondare tutte le sue voglie. Al contrario, è importante che le future mamme seguano un’alimentazione sana e bilanciata e non esagerino. Ma quanto si può ingrassare nei nove mesi? Ecco come fare il calcolo del peso ideale in gravidanza.

Quanto mangiare in gravidanza?

Durante la gravidanza è necessario prestare ancora più attenzione del solito alla propria dieta perché le esigenze nutrizionali cambiano. Non si può esagerare, ma non bisogna nemmeno rischiare di cadere nell’estremo opposto: essere ossessionate dai chili presi e limitarsi per paura di ingrassare troppo. Sia l’organismo della donna sia quello in via di formazione del feto hanno bisogno di energia e nutrienti: non si può pensare, quindi, di mangiare poco. In linea di massima, il fabbisogno calorico giornaliero è di 350 kcal nel secondo trimestre e 460 kcal nel terzo trimestre.

L’ideale è introdurre tutti i principali gruppi nutrizionali, in quantità leggermente superiori al solito, circa il 10% in più: carboidrati, preferendo quelli provenienti da cereali integrali; proteine, privilegiando quelle vegetali; e grassi, con una netta predilezione per quelli insaturi (e in particolare per l’olio di oliva).

 Come calcolare il peso da prendere in gravidanza?

Secondo gli esperti, una donna di corporatura e peso normali, con una gravidanza che procede normalmente, dovrebbe accumulare al massimo 12-13 chili durante le 40 settimane di gestazione. Invece una donna che era già in sovrappeso prima di rimanere incinta non dovrebbe aumentare più di 6-11 chili (dipende dal peso di partenza). Le donne sottopeso, infine, dovrebbero aumentare fino a 18 kg.

Tuttavia, non bisogna essere troppo rigidi perché ogni corpo, ogni gravidanza e ogni storia sono a sé. In ogni caso prendere 15 kg mangiando in modo sano è differente dal prenderne 10 mangiando qualsiasi cosa. 

 

 

 

 
 
 

In sintesi

Quando si inizia a prendere peso in gravidanza?

In genere, l’incremento di peso inizia a essere evidente nel secondo trimestre, in particolare dal quinto mese in poi.

Quanti chili si perdono subito dopo il parto?

In genere, con il parto si perdono 6-8 chili, corrispondenti al peso del bambino e ai liquidi. Tuttavia, è importante non essere ossessionati dal peso.

 

Fonti / Bibliografia

  • Aumento di peso in gravidanza: quanti chili in più? - Humanitas San Pio XL’idea di aumentare di peso spaventa diverse donne all’inizio della gravidanza; molte poi temono di non riuscire a tornare in forma dopo il parto. Sono paure comuni e legittime, da non criticare né sminuire. Se da un lato l’aumento di peso corporeo in gravidanza è del tutto naturale, dall’altro è bene ricordare che uno stile […]
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti