Sport in gravidanza accorcia il travaglio

Roberta Camisasca A cura di Roberta Camisasca Pubblicato il 03/05/2018 Aggiornato il 02/08/2018

Alcuni sport in gravidanza, come jogging, ginnastica e palestra, hanno benefici sulla salute della futura mamma e potrebbero anche ridurre i tempi del travaglio. Ecco perché

Sport in gravidanza accorcia il travaglio

Secondo uno studio dell’università Politecnica di Madrid (Spagna), che ha monitorato 508 donne a partire dal primo trimestre di attesa, fare sport in gravidanza può abbreviare i tempi del travaglio di 50 minuti e renderlo anche meno doloroso. A metà di queste donne è stato assegnato il compito di fare tre allenamenti di un’ora a settimana a ritmo moderato, mentre alle altre è stato fornito solo un counseling prenatale.

Meno 50 minuti

Oltre la metà delle partecipanti ha partorito naturalmente ed è stata anche osservata un’importante disparità tra coloro che avevano fatto sport in gravidanza in maniera regolare e coloro che invece non lo avevano fatto. Nel gruppo che aveva fatto attività fisica, infatti, si è infatti registrata una durata totale media del travaglio di 7 ore e mezza (450 minuti), mentre in chi aveva ricevuto solo il counseling prenatale occorrevano circa 8 ore e mezza (500 minuti) per far nascere del bimbo.

Un incentivo per tutte

Gli studiosi spiegano che è probabile le donne che hanno fatto sport in gravidanza sono fisicamente in forma e hanno muscoli più forti che le aiutano a sostenere il percorso verso il parto, in particolare nella fase di spinta. La speranza è che questi risultati incoraggino le donne a non temere l’esercizio fisico durante la gestazione, tenuto conto anche del fatto che è fondamentale per prevenire complicazioni potenzialmente pericolose durante il travaglio.

In acqua è meglio

I benefici maggiori si hanno con esercizi regolari del pavimento pelvico, jogging e allenamento con i pesi. Anche le attività in acqua sono fortemente consigliate: nuoto, acquagym e corsi di acquaticità. In acqua l’attività fisica è meno faticosa e anche meno pericolosa, grazie alla parziale assenza di peso. Lo sport in gravidanza, infine, ha influenze positive sul controllo del peso.
 

 

 
 
 

Da sapere!

Lo sport in gravidanza è utile anche per prevenire il mal di schiena; migliora la mobilità articolare, la  postura e la respirazione, la circolazione e regolarizza il sonno.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo nato prematuro con broncodisplasia severa: quando potrà fare a meno dell’ossigeno?

19/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Non è quasi mai possibile prevedere quando un piccolissimo con un severo problema all'apparato respiratorio potrà rinunciare al supporto dell'ossigeno.   »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti