Carenza di ferro in gravidanza, come scoprirla e risolverla

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 26/11/2020 Aggiornato il 26/11/2020

La carenza di ferro in gravidanza è un problema comune. Va scoperta con analisi del sangue e risolta con i cibi giusti e con integratori o farmaci. Se non trattata, infatti, può causare problemi a mamma e bambino

Carenza di ferro in gravidanza, come scoprirla e risolverla

“Avere una memoria di ferro”, “godere di una salute di ferro”. E così via: il ferro è un minerale che da sempre si associa con l’idea di forza e benessere. Una recente ricerca, condotta tra Germania e Scozia e pubblicata su Nature, sostiene che i giusti livelli di questa sostanza nel sangue rallentano l’invecchiamento e aumentano l’aspettativa di vita. Ed è proprio così. Se è troppo poco, a qualsiasi età, compaiono debolezza fisica e mentale. Particolarmente importante è poi la carenza di ferro in gravidanza, un problema piuttosto comune tra le gestanti che va tenuto sotto controllo con analisi del sangue e affrontato con alimentazione adeguata ed eventualmente integratori.

Una giornata dedicata al ferro

Il ferro è insomma essenziale, tanto che da qualche anno, il 26 novembre, viene celebrata la Giornata mondiale della carenza di ferro, per ricordare quanto sia importante assumere regolarmente questo minerale con la dieta, in tutte le fasi della vita. Il ferro è coinvolto nella produzione dell’emoglobina, proteina dei globuli rossi che permette il trasporto dell’ossigeno ai tessuti. Inoltre contribuisce a formare la mioglobina, che fissa l’ossigeno nei muscoli. Nel sistema nervoso centrale è cofattore di enzimi coinvolti nella sintesi di neurotrasmettitori come la serotonina e la dopamina, responsabili del tono dell’umore e dell’appetito. Il ferro poi collabora alla funzionalità del sistema di difesa di difesa dell’organismo e aiuta a formare il collagene, proteina costituente di molti tessuti.

Che cosa succede se manca

Quando nell’organismo non c’è una quantità sufficiente di ferro si avverte affaticamento, stanchezza cronica, si è più soggetti a contrarre malattie infettive, la pelle è pallida, le gengive e le mucose sono di una colorazione rosa chiaro. Succede perché, mancando il minerale, i globuli rossi contengono poca emoglobina, quindi ai tessuti arriva una quantità insufficiente di ossigeno. È particolarmente seria la carenza di ferro in gravidanza, una condizione in cui questa sostanza è richiesta in quantità maggiori. Infatti, viene assorbita dalla placenta, arriva al feto e viene utilizzato per la fabbricazione delle cellule del sangue. Una carenza di ferro in gravidanza può esporre il feto a scarso sviluppo degli organi vitali, basso peso alla nascita e la donna ad aborti spontanei  e a parti prematuri.

Quanto ne occorre nelle varie fasi della vita

I bambini fino a tre anni dovrebbero assumere ogni giorno 7 milligrammi di ferro, almeno 9 mg fino ai 10 anni, quindi 12 milligrammi in adolescenza. Nella donna, con la comparsa delle mestruazioni e poi per tutta l’età fertile c’è bisogno di 18 mg al giorno, perché il sangue mestruale causa perdita di ferro. Negli adulti la dose raccomandata media per un uomo in salute è di circa 10 mg al giorno. Quando si aspetta un bambino, il fabbisogno aumenta notevolmente: secondo le Linee guida la donna per evitare la carenza di ferro in gravidanza dovrebbe assumere 27-30 mg di minerale al giorno per soddisfare le richieste di ferro dell’organismo che deve occuparsi dello sviluppo del feto.

Come procurarsi la giusta quantità di ferro

Una corretta alimentazione, per la gestante e in tutte le fasi della vita è la base per evitare mancanza di qualsiasi nutriente, quindi anche di ferro. Secondo le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità, gli alimenti più ricchi in ferro sono carni bianche o rosse, uova, alcuni pesci come tonno e salmone. Tra i cibi vegetali sono ottima fonte i legumi, soprattutto le lenticchie ma anche i ceci e i fagioli, gli spinaci, le erbette e i cavoli. Le noci e in generale la frutta a guscio apportano buone quantità di ferro. Non sempre, però, privilegiare alimenti ricchi di questo minerale è sufficiente per evitare di incorrere in carenza di ferro in gravidanza. Di conseguenza, dopo che il ginecologo ha individuato un problema di anemia con le analisi del sangue, può prescrivere alla donna una supplementazione con integratori a base di ferro o veri e propri farmaci, solitamente da assumere per bocca, anche in associazione ad acido folico e vitamina D. La cura va proseguita fino alla fine della gravidanza.

 

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

Consumare alimenti vegetali ricchi di ferro insieme alla vitamina C ne migliora l’assorbimento a livello intestinale. Gli spinaci o le erbette al vapore possono essere conditi con succo di limone, mentre a merenda si può accompagnare una porzione di frutta mista a guscio con una spremuta fresca di agrumi.

Fonti / Bibliografia

  • Multivariate genomic scan implicates novel loci and haem metabolism in human ageing | Nature CommunicationsAgeing phenotypes, such as years lived in good health (healthspan), total years lived (lifespan), and survival until an exceptional old age (longevity), are of interest to us all but require exceptionally large sample sizes to study genetically. Here we combine existing genome-wide association summary statistics for healthspan, parental lifespan, and longevity in a multivariate framework, increasing statistical power, and identify 10 genomic loci which influence all three phenotypes, of which five (near FOXO3, SLC4A7, LINC02513, ZW10, and FGD6) have not been reported previously at genome-wide significance. The majority of these 10 loci are associated with cardiovascular disease and some affect the expression of genes known to change their activity with age. In total, we implicate 78 genes, and find these to be enriched for ageing pathways previously highlighted in model organisms, such as the response to DNA damage, apoptosis, and homeostasis. Finally, we identify a pathway w...
  • https://www.aogoi.it/media/5013/pp20-24.pdf
  • Iron Deficiency DayWe want people to get iron-informed! To understand why iron is so important to our bodies and what can happen if we're not getting enough, by recognising the symptoms and taking action. By informing people about the importance of healthy iron levels, we will encourage more people to speak to their healthcare providers about iron deficiency and iron deficiency anemia.
  • Ferro nella dieta: alimenti e loro associazioni - ISSaluteIl ferro si trova sia negli alimenti di origine animale che vegetale. Il suo assorbimento in alcuni casi può essere favorito o ostacolato da cibi consumati nello stesso pasto
  • http://www.aots.sanita.fvg.it/aots/infocms/repositPubbl/table26/212/allegati/Sideropenia.pdf
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti