Peso in gravidanza: se la mamma aumenta troppo il bambino sarà più grasso

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/09/2013 Aggiornato il 05/11/2019

Uno studio canadese ha scoperto che i bambini nati da mamme che hanno preso troppo peso in gravidanza nei primi mesi sono più grassi del normale

Peso in gravidanza: se la mamma aumenta troppo il bambino sarà più grasso

Gli esperti ripetono da tempo che è meglio non aumentare troppo di peso in gravidanza. Ora c’è una ragione in più per fare attenzione a ciò che si mangia. Secondo uno studio canadese sulla dieta in gravidanza pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology, infatti, un aumento esagerato di peso in gravidanza, e soprattutto durante le prime fasi della gestazione, potrebbe predisporre il bimbo all’obesità.

172 donne sulla bilancia

Lo studio ha riguardato 172 donne in attesa di un bebè, sane e non fumatrici. Gli autori le hanno seguite per tutta la durata della gestazione per osservare le variazioni del loro peso in gravidanza. A tutte hanno consigliato di seguire un programma di ginnastica 3-4 volte alla settimana e di attenersi alle linee guida atte a promuovere un sano aumento di peso durante la gestazione. Nonostante ciò, più della metà (il 52%) è ingrassata in maniera eccessiva.

Ripercussioni sui bambini

Dall’analisi dei risultati è emerso che anche i bambini delle mamme che avevano acquistato troppi chili nei primi mesi di gestazione erano più pesanti, più lunghi e con più grasso corporeo rispetto ai bambini nati da donne che non avevano acquistato peso nel primo trimestre o che lo avevano preso più avanti.

Più precisamente, le donne che erano ingrassate durante la prima metà della gravidanza avevano 2,7 probabilità in più di dare alla luce bambini più pesanti. Questi stessi bambini presentavano anche grasso corporeo eccessivo, superiore al 14%.

Attenzione alla dieta

Secondo gli esperti, questo è un altro motivo, per cui è fondamentale non aumentare troppo di peso durante la gestazione. Per raggiungere lo scopo, le future mamme devono fare attenzione alla propria alimentazione e praticare uno sport. 

In breve

NON SERVE MANGIARE PER DUE

Per contenere l’aumento di peso in gravidanza, è importante non mangiare per due. Infatti, il feto non ha bisogno di un quantitativo esagerato di energia e nutrienti per crescere. Basta seguire una dieta sana ed equilibrata. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti