Stitichezza o stipsi nei nove mesi di gravidanza

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 05/03/2015

La stipsi o stitichezza è un disturbo molto frequente fin dai primi mesi di gravidanza. Ecco di cosa si tratta

Più felici se a tavola ci sono frutta e verdura di stagione

Il progesterone (un ormone) rilassa anche i muscoli dell’intestino e ne rallenta i movimenti che gli consentono di svuotarsi, rendendo il transito delle feci (che tendono a divenire dure e secche per il maggiore assorbimento di acqua) più lento e difficoltoso e, spesso, meno frequente. Il disturbo tende a peggiorare con l’evolversi dalla gravidanza. Infatti, anche il progressivo aumento del volume dell’utero e la pressione esercitata sul tratto intestinale possono favorire la stitichezza. La stipsi può accentuare altri disturbi tipici della gravidanza, come le emorroidi (le varici dell’ano tendono a ingrossarsi a seguito degli sforzi effettuati per espellere le feci) e la tendenza al sovrappeso.

Che cosa fare

È consigliabile arricchire la dieta di alimenti contenenti molte fibre, come i cereali integrali, la frutta (mele cotte, prugne, kiwi maturi) e la verdura, che stimolano le funzioni intestinali. Prima dei pasti può essere utile bere un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Occorre, poi, bere molta acqua, soprattutto di mattina a digiuno. Nel corso della giornata bisognerebbe riuscire a consumarne almeno un litro e mezzo. La stipsi si combatte anche con il movimento: la ginnastica e le lunghe passeggiate possono servire ad aumentare la motilità intestinale. Vanno, invece, evitati i lassativi. Nei casi più ostinati, il medico può prescrivere le supposte di glicerina o le pastiglie di carbone vegetale.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti