Analisi delle urine in gravidanza – 14-18 settimane

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 24/01/2020

Un tempo erano di routine, oggi non più. Servono per scoprire in anticipo, prima che si manifestino, alcuni disturbi della gravidanza che potrebbero creare problemi

Analisi delle urine in gravidanza – 14-18 settimane

Le analisi delle urine un tempo erano gratuite e andavano eseguite ogni mese, ma dal 2017 non è più così. Se il ginecologo le prescrive in assenza di disturbi precisi, occorre pagarle interamente. 

In genere, nel secondo trimestre il ginecologo può prescriverle per verificare alcuni valori e controllare che non ci siano infezioni o altri disturbi. Ecco che cosa può chiedere il medico di controllare (sempre a pagamento):

  • l’assenza di albumina: una proteina che, se presente nelle urine, può essere la spia della gestosi, malattia seria che può comparire solo in gravidanza ed è caratterizzata anche da pressione alta e gonfiori;
  • l’assenza di zuccheri: occorre verificare la quantità di zuccheri presenti nelle urine per capire se la futura mamma soffre di diabete gestazionale, malattia che può comparire solo in gravidanza, dovuta a uno squilibrio nella trasformazione del glucosio;
  • l’assenza di microbi: se l’analisi delle urine rileva un’infezione batterica alle vie urinarie (il sistema di condotti che porta l’urina dal rene all’esterno) il ginecologo prescrive alla futura mamma un ulteriore esame, l’urinocoltura con antibiogramma, per individuare il batterio responsabile e stabilire l’antibiotico più adatto.
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti