La visita dal ginecologo – 19-23 settimana

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 31/01/2020

È una visita importante perché si valutano i risultati dell'ecografia morfologica e si controlla lo stato di salute della mamma

medico ginecologo visita

La visita dal ginecologo è un appuntamento, spesso mensile, molto importante per tenere sotto controllo l’andamento della gravidanza. In base ai nuovi Lea sulla gravidanza del 2017, tutte le visite periodiche ostetrico-ginecologiche sono esenti da ticket, senza nessuna variazione in base al reddito.

In particolare, il ginecologo nel corso di questa visita, controlla l’aumento di peso della futura mamma, misura la pressione arteriosa per verificare che sia nella norma, ascolta il battito cardiaco del feto (con un strumento detto stetofonendoscopio), si informa sui movimenti del piccolo nel pancione e sugli eventuali disturbi. Tutti questi controlli sono necessari per individuare precocemente eventuali problemi, come la gestosi, in modo da poter intervenire tempestivamente.

Il controllo dei risultati dell’ecografia morfologica

In questa occasione il ginecologo esegue o controlla i risultati dell’ecografia morfologica del secondo trimestre, che si esegue appunto tra la 19a e la 21a settimana di gravidanza. Serve per verificare la regolarità dello sviluppo del feto, in quanto viene verificata tutta l’anatomia del bimbo. Il termine “morfologica” deriva infatti proprio dal fatto che si controlla che tutta la morfologia, cioè l’aspetto e le dimensioni, di ogni singolo organo, come la spina dorsale, il cuore o l’intestino. In questa occasione, purtroppo, si possono scoprire anche alcune anomalie fetali, come la presenza di malformazioni. È anche possibile avere conferma del sesso del bimbo se lo si desidera e se già non lo si conosce per aver eseguito altri esami sui cromosomi del feto, come l’amniocentesi e la villocentesi.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacchi della placenta: che fare?

25/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è necessario osservare il riposo assoluto, in caso di distacco placentare, mentre è consigliabile uno stile di vita senza eccessi.   »

Le flash card di anatomia sono adatte a tre anni di età?

19/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Una bimba di tre anni il corpo umano dovrebbe cominciare a conoscerlo partendo dalle varie parti del suo: manine, piedini, nasino, bocca, orecchie e così via.   »

TSH oltre il limite: ci sono rischi in gravidanza?

14/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un valore di TSH che supera di poco la soglia considerata ottimale non espone il feto a particolari pericoli. A patto però di assumere l'Eutirox e di controllare con regolarità la funzionalità tiroidea.   »

Fai la tua domanda agli specialisti