Fumare in gravidanza aumenta il rischio infertilità nei bimbi maschi

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/09/2013 Aggiornato il 06/09/2013

È importante smettere di fumare in gravidanza: si è ora scoperto che causa anche un rischio infertilità nei maschietti

Fumare in gravidanza aumenta il rischio infertilità nei bimbi maschi

Occhio al fumo di sigaretta prima, dopo e soprattutto durante la gravidanza. Perché fumare in gravidanza causa anche un rischio infertilità in età adulta per i maschi.  È quanto è emerso da un recente studio condotto dai ricercatori del King Edward Memorial Hospital: la ricerca,  durata oltre 20 anni e denominata studio Raine (www.rainestudy.org.au), ha preso in esame ben 2.900 donne incinte. La valutazione di madre e figlio è stata eseguita alla 18ma settimana, alla 24ma, alla28ma e, infine, alla 38ma settimana di gravidanza.

Produzione di spermatozoi inferiore alla media

In questo lungo arco di tempo sono state raccolte quante più informazioni possibili sulle donne, sul loro stato di salute e stile di vita. Ed ecco cosa è emerso. Il fumo in gravidanza, in base ai risultati ottenuti, causerebbe un’evidente riduzione della funzione testicolare: un ragazzo su 6 tra quelli testati mostrava parametri spermatici nettamente inferiori alla soglia definita “normale” dall’Organizzazione mondiale della sanità. Inoltre, oltre il 20% dei soggetti analizzati mostrava criteri morfologici spermatici che non sono stati definiti accettabili per la stessa l’Oms. Secondo i numeri, la produzione di spermatozoi inferiore alla norma è stata riscontrata nel 18,65% dei giovani uomini analizzati.

In breve

UNA VITA SANA E STILI DI VITA CORRETTI

Adottare stili di vita corretti è importante per la salute, sin da giovanissimi: evitare il fumo e l’alcol, mangiare sano e fare attività fisica quasi tutti i giorni per almeno venti minuti, è importante in quanto riduce il rischio di incorrere nel corso della vita in malattie, come ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari e tumori.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Positiva allo streptococco a qualche settimana dal parto

19/04/2021 Bambino di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui il tampone rivelasse una positività allo streptococco, al momento del parto viene effettuata una profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato dal batterio durante il passaggio all'esterno.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti