Il vaccino per il Covid-19 in gravidanza è consigliato

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 08/09/2021 Aggiornato il 08/09/2021

A seguito di nuovi dati derivanti da studi approfonditi, gli esperti dichiarano che il vaccino per il Covid-19 in gravidanza è sicuro e anzi raccomandato

Il vaccino per il Covid-19 in gravidanza è consigliato

Le donne in attesa, ma anche quelle che allattano al seno o che stanno progettando una gravidanza, possono sottoporsi con tutta tranquillità al vaccino per prevenire il Covid. Anzi, non solo possono, ma dovrebbero farlo. Secondo le nuove raccomandazioni che derivano dal Centers for Disease Control and Prevention negli Usa,  il vaccino per il Covid-19 in gravidanza è sicuro ed efficace.

Rischi pari a quelli della popolazione generale

Proprio il Cdc statunitense, nelle precedenti Linee guida, si era dimostrato più cauto, affermando che le donne incinte ‘potevano essere vaccinate’. Di recente, però, l’analisi di nuovi dati ottenuti da 2.500 donne immunizzate con un vaccino a mRna durante la gestazione, ha permesso di trarre nuove, rassicuranti conclusioni. La percentuale di aborto è stata del 13%, la stessa che si verifica nella popolazione generale, in cui è compresa tra l’11% e il 16%. I tre sistemi di sorveglianza Usa, preposti a questi tipi di controlli, non hanno rilevato altri problemi. Negli Stati Uniti, al momento, solo il 23% delle donne incinte ha ricevuto una dose, ma i dati incoraggiano al vaccino per il Covid-19 in gravidanza, ma anche alle donne in allattamento o che stanno progettando di mettere in cantiere un bebè.  

Donne in attesa = soggetti fragili

Gli esperti ribadiscono, infatti, che i vaccini sono sicuri ed efficaci e che è bene approfittarne, visto che la variante Delta, contagiosa e facilmente trasmissibile, espone proprio le donne in attesa al rischio di ammalarsi seriamente di Covid, rispetto alla popolazione generale. La stessa posizione, sull’importanza di effettuare il vaccino per il Covid-19 in gravidanza, è condivisa anche dagli esperti dell’Associazione degli Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani, secondo i quali le donne in attesa dovrebbero essere considerate soggetti “fragili” da vaccinare prima di altri perché i dati relativi alla seconda ondata ha dimostrato che in gravidanza si corre un rischio maggiore di complicanze. Il vaccino è invece sicuro perché non contiene il virus, non ci sono prove che dimostrino danni al feto o pericoli che la somministrazione possa danneggiare la capacità riproduttiva futura. Al contrario è un modo per proteggere se stesse e il proprio bambino.

 

 

 

 
 
 

Da sapere!

Anche L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) in un recente documento ha ribadito la sicurezza del vaccino.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti