Quali sono gli effetti della gravidanza sul cervello della mamma?

Roberta Raviolo A cura di Roberta Raviolo Pubblicato il 16/01/2023 Aggiornato il 16/01/2023

Durante i nove mesi, non è solo il fisico a cambiare, ma anche la mente della mamma. Alcuni esperti hanno studiato gli effetti della gravidanza sul cervello. Ecco che cosa è stato scoperto

I cambiamenti della gravidanza non si fermano al corpo della donna

I cambiamenti legati alla gestazione si notano soprattutto sul corpo della donna: cresce il pancione, il seno aumenta di volume per prepararsi all’allattamento, si formano più cuscinetti adiposi per avere energia di scorta. Eppure ci sono anche effetti della gravidanza sul cervello della donna, che preparano il sistema nervoso della mamma ad accogliere anche psicologicamente ed emotivamente la creatura in arrivo, per creare un legame simbiotico.

In che modo la gravidanza ha influssi sul cervello?

Gli effetti della gravidanza sul cervello della donna in attesa sono stati oggetto di una approfondita ricerca svolta dall’équipe degli scienziati dell’Amsterdam University Medical Center, pubblicata su Nature Communication. I ricercatori hanno arruolato 40 donne, eseguendo risonanze magnetiche sul cervello prima, durante e dopo la gravidanza. Hanno così scoperto che i neuroni vanno incontro a profondi cambiamenti nella loro “architettura” e nelle attività. In particolare, la risonanza ha mostrato una maggiore attività funzionale in una zona del cervello chiamata Default Mode Network (Dmn). Questa rete neuronale è particolarmente attiva quando una persona ricorda il passato e progetta il futuro, pensando a se stessa e a chi lo circonda. La maggiore attività del Dmn sembra dovuto al diverso assetto ormonale che caratterizza la gravidanza.

I cambiamenti nel cervello in gravidanza  come influenzano il rapporto mamma- bambino?

Gli scienziati ritengono che siano gli estrogeni, ormoni femminili, a svolgere un ruolo essenziale in questo processo. In particolare, provocano alcune modifiche nella funzionalità dei neuroni che, adeguatamente stimolati, possono facilitare la creazione del rapporto simbiotico tra mamma e neonato. Il loro studio approfondito potrebbe anche permettere di capire di più sulle motivazioni che portano alla comparsa della depressione post partum.  Altri studi avevano, infatti, rilevato che il Dmn per alcune attività smetta di funzionare, mentre in mancanza di richieste cognitive si trasforma in quello che viene definito Task-negative network, che svolgerebbe un ruolo importante, oltre che nella depressione materna, anche nell’insorgenza di disturbi dello spettro autistico nei bambini. Negli effetti della gravidanza sul cervello, tutti gli ormoni sessuali svolgono un ruolo importante, ma in particolare l’estradiolo nel terzo trimestre(HP) che la placenta produce in grandi quantità.

Come cambia il cervello della donna in gravidanza?

Lo studio traccia in modo completo gli effetti della gravidanza sul cervello della donna, durante un periodo di transizione unico nel suo genere. Il sistema nervoso è caratterizzato da una marcata plasticità cerebrale strutturale e da una funzionalità selettiva che si verificano solo nei nove mesi, in modo particolare verso la fine della gestazione. Saperli comprendere può conferire vantaggi adattativi per il comportamento gestazionale e materno.

Inoltre può contribuire alla creazione di una relazione corretta, del tutto nuova, con il bambino già da prima della nascita. Gli esperti non si sono fermati qui, ma hanno studiato anche la plasticità nervosa di altre situazioni particolari, come le reazioni dell’organismo femminile ai trattamenti per la fertilità e in caso di gestazione gemellare. I cambiamenti del sistema nervoso sono comparsi anche in questi casi, altro segnale che mostra il legame con gli ormoni.

 

 

 
 
 

In sintesi

Quando sei incinta diventi più bella?

La gravidanza in alcuni casi può rendere più attraenti e non solo per la felicità di essere in attesa. La pelle appare più giovane perché rallenta il processo di invecchiamento cellulare e le cellule stesse della cute si rinnovano più in fretta. Il viso appare quindi più fresco e colorito. I capelli sono più folti e luminosi perché la fase di crescita dura più a lungo grazie agli effetti degli ormoni.

Come cambia il carattere in gravidanza?

Il sistema nervoso della donna, durante la gravidanza, è soggetto a profondi cambiamenti a causa dell’azione degli ormoni. Per esempio verso la sesta settimana si può essere soggette a tristezza, un po’ come succede nella sindrome pre-mestruale. Inoltre si tende a sbalzi di umore, passando da momenti di gioia ad altri di tristezza. La donna spesso tende a ripiegarsi su se stessa, in una sorta di dialogo costante con il nascituro.

 

Fonti / Bibliografia

  • Mapping the effects of pregnancy on resting state brain activity, white matter microstructure, neural metabolite concentrations and grey matter architecture | Nature CommunicationsWhile animal studies have demonstrated a unique reproduction-related neuroplasticity, little is known on the effects of pregnancy on the human brain. Here we investigated whether pregnancy is associated with changes to resting state brain activity, white matter microstructure, neural metabolite concentrations and grey matter architecture using a comprehensive pre-conception cohort study. We show that pregnancy leads to selective and robust changes in neural architecture and neural network organization, which are most pronounced in the Default Mode Network. These neural changes correlated with pregnancy hormones, primarily third-trimester estradiol, while no associations were found with other factors such as osmotic effects, stress and sleep. Furthermore, the changes related to measures of maternal-fetal bonding, nesting behavior and the physiological responsiveness to infant cues, and predicted measures of mother-infant bonding and bonding impairments. These findings suggest there are ...
  • Ministero della Salute
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti