È vero che cala la vista?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/11/2014 Aggiornato il 03/02/2015

Cala la vista in gravidanza? Ecco la risposta dei nostri esperti.

parto vista problemi

Domanda: È vero che cala la vista?

Risposta

Nel corso della gravidanza la futura mamma può avere la sensazione di vederci meno rispetto al solito. Questo disturbo è legato al nuovo assetto ormonale, in particolare all’elevata quantità di progesterone ed estrogeni nel sangue. Questi cambiamenti ormonali coinvolgono anche l’occhio, causando una lieve modificazione della curvatura della cornea (membrana trasparente situata nella parte anteriore nell’occhio) e del cristallino (la struttura trasparente che consente la messa a fuoco delle immagini) cosa che incide sulla vista. Inoltre cambia anche la qualità della secrezione lacrimale che modifica lo stato di idratazione della cornea. Ecco perché può verificarsi una difficoltà nella messa a fuoco e quindi la futura mamma può vederci meno. Si tratta comunque di una condizione temporanea, che si risolve dopo il parto e soprattutto al termine dell’allattamento, quando gli ormoni rientreranno nei valori normali.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti