Le voglie in gravidanza, cosa sono?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/11/2014 Aggiornato il 03/02/2015

Le voglie della mamma e i desideri del bambino potrebbero avere una connessione? Analizziamo insieme la risposta.

La psoriasi in gravidanza

Domanda: Che cosa sono le voglie?

Risposta

Secondo la tradizione popolare le voglie della futura mamma esprimono in realtà una richiesta di cibo del bimbo nel pancione. Questo perché si è sempre pensato che il desiderio della donna non fosse altro che la manifestazione di un’esigenza nutrizionale del feto: di conseguenza, le voglie dovevano essere sempre soddisfatte per assicurare al piccolo tutte le sostanze necessarie per la sua crescita. Di fatto, il desiderio di un cibo particolare, magari espresso in piena notte, non è legato ad alcuna necessità del bimbo. Le voglie sono, piuttosto, legate alla sfera psicologica: costituiscono cioè spesso solo un pretesto per sfogare la propria golosità senza provare troppi rimorsi o, in alternativa, possono esprimere una richiesta di attenzioni rivolta al compagno.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che tira i capelli alla mamma: che fare?

09/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Afferrare i capelli della mamma anche in maniera così decisa da provocare un forte fastidio non è espressione della volontà diel bambino di "farle del male" quanto piuttosto di un desiderio di appropriarsi totalmente di lei.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti