E se il cordone si attorciglia intorno al collo del neonato?

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 27/11/2014 Aggiornato il 03/02/2015

A volte il cordone può attorcigliarsi intorno al collo del neonato. Spieghiamo il fenomeno.

Cordone ombelicale: molte mamme lo conservano per uso privato

Domanda: E se il cordone si attorciglia intorno al collo?

Risposta

Può capitare che il feto si attorcigli il cordone ombelicale intorno al collo, ma per fortuna la natura ha previsto questo caso, imbottendo il cordone con una particolare sostanza, detta gelatina di Wharton, dalla consistenza simile al silicone. Essa ha il compito di proteggere i vasi ombelicali da eventuali schiacciamenti, permettendo in questo modo al bimbo nel pancione di ricevere in modo continuo l’ossigeno e il nutrimento dalla placenta. Studi recenti hanno evidenziato, infatti, che difficilmente il feto con uno o più giri di funicolo farà dei movimenti che possano stringere ulteriormente il collo, ma piuttosto tenterà di liberarsi. Non è il caso di preoccuparsi neanche se il piccolo si attorciglia il cordone al momento del parto: spetterà all’ostetrica e ai medici liberare il collo dal cordone ombelicale.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Gemellino che all’improvviso si comporta male
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Dietro ad atteggiamenti che all'improvviso diventano aggressivi e difficili da gestire c'è sempre una rabbia che il bambino deve imparare ad allontanare. Fargliela disegnare può essere d'aiuto.   »

Prelievo di sangue poco prima del concepimento: ci sono rischi?
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Anche se la donna ha effettuato un prelievo di sangue in prossimità dell'ovulazione, non c'è alcun pericolo per un eventuale concepimento che si verifichi a distanza di pochi giorni.   »

Dubbi sull’assunzione dell’Eutirox in gravidanza
27/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Quando la tiroide della mamma lavora in modo difettoso, vi è il rischio che lo sviluppo del cervello del feto venga compromesso.   »

Fai la tua domanda agli specialisti