E se il cordone si attorciglia intorno al collo del neonato?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/11/2014 Aggiornato il 03/02/2015

A volte il cordone può attorcigliarsi intorno al collo del neonato. Spieghiamo il fenomeno.

Cordone ombelicale: molte mamme lo conservano per uso privato

Domanda: E se il cordone si attorciglia intorno al collo?

Risposta

Può capitare che il feto si attorcigli il cordone ombelicale intorno al collo, ma per fortuna la natura ha previsto questo caso, imbottendo il cordone con una particolare sostanza, detta gelatina di Wharton, dalla consistenza simile al silicone. Essa ha il compito di proteggere i vasi ombelicali da eventuali schiacciamenti, permettendo in questo modo al bimbo nel pancione di ricevere in modo continuo l’ossigeno e il nutrimento dalla placenta. Studi recenti hanno evidenziato, infatti, che difficilmente il feto con uno o più giri di funicolo farà dei movimenti che possano stringere ulteriormente il collo, ma piuttosto tenterà di liberarsi. Non è il caso di preoccuparsi neanche se il piccolo si attorciglia il cordone al momento del parto: spetterà all’ostetrica e ai medici liberare il collo dal cordone ombelicale.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Intolleranza al latte in bimba di due anni: c’è da dubitarne!

22/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A due anni di età non è nemmeno da ipotizzare un'intolleranza al latte quindi è lecito dubitare di una simile diagnosi.   »

Nonna che svaluta i genitori: che fare?

18/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si possono tollerare gli atteggiamenti prevaricatori dei nonni (né di altri parenti che si occupano dei bambini): in caso contrario si espongono i figli a vari rischi.   »

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti