Ada

Origine e significato del nome Ada

L’origine e il significato

Importato dall’Inghilterra e dalla Francia all’inizio del 1800, questo nome ha diverse etimologie. Molti, infatti, sostengono che Ada derivi dalla parola germanica “adal” = “nobile stirpe” e che la forma italiana sia solo l’abbreviazione di Adele, Adelaide, o Atala, essendo i nomi germanici composti in genere da più elementi. Altri invece lo collegano alla parola gotica ”atta”, voce infantile che significa “padre”. Altri ancora ritengono che il nome italiano sia un adattamento dell’ebraico “Adâh”, che significherebbe “abbellita da Dio”, quindi per estensione “allegra, lieta“. Vi è anche una versione maschile, Ado, non molto usata.

L’onomastico

Le “Ade” festeggiano l’onomastico il 4 dicembre, in ricordo di una santa badessa benedettina, vissuta in Francia nel XII secolo.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti